Salsi direttore operativo di Progeo, Giorgio Catellani nuovo presidente della cooperativa Cila

La sede della cooperativa agricola Cila a Novellara

La sede della cooperativa agricola Cila a Novellara

25/6/2017 – Graziano Salsi, esponente storico della cooperazione agricola reggiana, ha lasciato la presidenza della Cila di Novellara e ora è vicepresidente e direttore operativo di Progeo (alimentazione animale) con deleghe nella gestione delle diverse aree d’affari della cooperativa legate a mangimistica, molitoria, conferimenti e funzioni correlate ai crediti e acquisti di materie prime.

L’assembla di bilancio della cooperativa Cila, una delle più grandi realtà della caooperazione agricola in agricoltura a livello nazionale, ha certificato un 2016  record sia per le produzioni che per la ripresa della marginalità e ha ,appuinto rinnovato il consiglio di amministrazione, con la nomina del un nuovo presidente. Giorgio Catellani. Salsi, che ha guidato la Cila ai vertici dell’agricoltura italiana,   ora è vicepresidente e direttore operativo della cooperativa Progeo, con deleghe nella gestione delle diverse aree d’affari della cooperativa legate a mangimistica, molitoria, conferimenti e funzioni correlate ai crediti e acquisti di materie prime. Il

I risultati più significativi raggiunti dalla cooperativa agricola riguardano il valore della produzione, che ha raggiunto i 14.373.983 euro, in sensibile aumento sul 2015, grazie ad una maggiore produzione in tutti i settori aziendali e anche da una ripresa dei prezzi di vendita del latte per il Parmigiano Reggiano e dei suini vivi: un fatturato ben diversificato composto per il 48% dal latte e per il rimanente 52% dai settore dei suini, terreni, agroenergia e dal negozio di vendita di carni insaccati e ”Parmigiano Reggiano” provenienti dal ciclo aziendale. Da segnalare il margine operativo ebit che è quasi raddoppiato passando da 670.000 a 1.179.556 euro segnando il ritorno accentuato della marginalità e conseguentemente alla riduzione progressiva dell’indebitamento. Significativo anche l’utile netto, che si attesta a 780.503 euro. Tutti gli indici finanziari sono in netto miglioramento. I soci lavoratori sono 59 di cui 46 a tempo indeterminato.

Questi risultati nascono da vari fattori. Innanzitutto dall’incremento della produzione del latte destinato a Parmigiano Reggiano che passa da 129.365 del 2015 a 137.721 quintali del 2016: oggi Cila è il primo allevamento del comprensorio per quantità di latte prodotto. E’ aumentato il numero di suini pesanti caratterizzati dalla filiera no ogm, passati da 11.394 dello scorso anno a 13.798 del 2016. Il settore agroenergetico relativo all’impianto di biogas ha traguardato il 4° anno consecutivo di attività, attestandosi a 7.655.177 kwh prodotti. In aumento anche le produzioni di foraggio e mais; stabile quella del grano. In aumento le vendite nel negozio della cooperativa a Novellara.

I grandi miglioramenti effettuati negli ultimi anni – ha detto Graziano Salsi salutando l’assemblea di Cila – pongono la cooperativa in una condizione di forza patrimoniale, gestionale ed economica, che può dare alla cooperativa le potenzialità per un ulteriore sviluppo”. L’ammontare degli investimenti, nel 2016, è stato relativamente contenuto (267.000 euro), in vista dei nuovi progetti nel 2017 e 2018.

Il nuovo consiglio di amministrazione di Cila è ora composto da Giorgio Catellani, presidente, dal vicepresidente Gabriele Strucchi, e dai consiglieri Maurizio Sassi, Stefano Gazzini, Mauro Artoni, Giuseppe Benaglia, Mauro Gatti, Primo Pantaleoni, Luca Marchi, Moreno Bizzoccoli, Mirco Magnanini, Massimo Marani e Giuseppe Migliari.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *