Ruba la pistola all’amico che non la sposa: cinquantenne innamorata finisce in carcere

3/6/2017 – Si voleva vendicare perchè lui non si decideva a fidanzarsi, e così ha pensato bene di rubare la pistola al moroso che di mestiere fa la guardia giurata. La ragazza passionale, neppure giovanissima perché è sulla cinquantina, si è così messa nei guai sino al collo: I carabinieri di Bagnolo in Piano l’hanno arrestata per furto aggravato in abitazione e detenzione abusiva di armi.

vittima del dispetto, che poteva costargli molto caro al punto da perdere il lavoro, una guardia giurata di 50 anni di Bagnolo, che nella tarda serata di ieri si è accorto che dall’armadio di casa sua mancava la pistola d’ordinanza e ha chiamato i carabinieri della stazione locale per denunciare il furto. Un furto apparso sin da subito dai contorni almeno singolari: nessuna effrazione, la casa si presentava in perfetto ordine e lo stesso armadio dove era riposta in origine l’arma era chiuso.

 

E così, dopo aver saputo dallo stesso derubato che l’ultima ad entrare a casa era stata un’amica del cuore, le attenzioni dei carabinieri di Bagnolo in Piano si sono rivolte suibito verso della donna, appunto una 50enne abitante a Bagnolo in Piano. Le conferme a tali sospetti sono giunte dall’esito della perquisizione domiciliare effettuata a tabur battente: è così che, nascosta sulle tegole del tetto della mansarda facilmente raggiungibile dalla finestra del bagno, i carabinieri hanno la pistola Beretta calibro 40 S & W della guardia giurata. Alla luce dell’esito della perquisizione la donna veniva condotta in caserma e tratta in arresto in ordine ai reati di furto aggravato in abitazione e detenzione abusiva di armi, a disposizione del sostituto procuratore Maria rita Pantani titolare dell’inchiesta. . Secondo quanto emerso dalle prime indagini la donna avrebbe compiuto il furto della pistola in segno di rivalsa nei confronti dell’uomo che non si decideva a consolidare la loro relazione sentimentale.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *