Rapina con coltello in gioielleria
Il titolare ferito all’orecchio

10/6/2017 – Rapina violenta alla gioielleria Arte Orafa di Correggio. Catturato dai carabinieri un bandito tunisino che ha ferito l’orefice del corso di una collutazione. E’ ancora uccel di bosco un complice che, entrato nel negozio quando il titolare cercava di fermare il rapinatore, ha fatto man bassa di gioielli e monili dalla vetrina.  La sua cattura, comunque potrebbe essere vicina.

Nel complesso il bottino ammonta a 25 mila euro.

Tutto è accaduto poco prima delle 17 di ieri, alla Galleria Politeama di Correggio.

Il tunisino  Abdelkarim Slougui, di 28 anni,  residente nella cittadina, si è fatto aprire la porta dell’arte Orafa col prestesto di far lucidare una catenina. Appena entrato, ha aggredito l’orefice, lo ha costretto a condurlo nel laboratorio attiguo e lì la vittima ha reagito: il bandito, coltello alla mano,  ha bloccato l’orefice sotto il banco da lavoro sotto  il banco da lavoro, e lo ha ferito dietro l’orecchio destro, provocandogli un taglio leggero. Nel frattempo il complice entrato nel negozio prelevava monili in oro dalla vetrina, mentre l’altro bandito arraffava una scatola con vari oggetti d’oro che era sul banco del laboratorio.

Quindi la fuga, con l’orefice ferito che si è lanciato urlando all’inseguimento del suo aggressore. Alcuni cittadini hanno chiamato il 112 che ha fatto intervenire i militari della stazione di Correggio. Questi sono riusciti a intercettare il tunisino, in base alle indicazioni fornite dallo stesso orefice, e ad arrestarlo: ora è in carcere con l’accusa di rapina aggravata. Continuano le ricerche del complice.


Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *