Il meccanico da bici, il Sassolino, il lattaio: le botteghe di Piazza Lepanto
Ricordi di una Reggio autentica

di Fausto Poli
27/6/2017 – Durante queste giornate così calde ricordo con piacere le botteghe di Piazza Lepanto, che si trova venendo dal Ponte del Crostolo verso Viale Umberto I.
In questa Antica Piazza operava: il meccanico da bicicletta che aveva il suo laboratorio grigio in legno, la Bottega della distilleria Cocchi famosa per il Sassolino, poi c’era il lattaio che era mio padre Bruno Poli.
Il meccanico da bici aveva la Sua funzione sociale. Chi si fermava per gonfiare la gomma della bici spesso era solo un pretesto per fare due chiacchiere, confrontarsi col tecnico delle bici sulla politica, visto che anch’egli era un ex-partigiano. Mio padre poi spesso accendeva dibattiti, ma erano lì, all’aria aperta, e si respirava tanta genuinità nei pensieri e nelle opinioni.
Il sassolino Cocchi oggi non “lo fanno piu'” lì, ma un figlio dello stesso Cocchi è un apprezzato musicista a livello internazionale. Aveva aperto in quella bottega una videoteca.
Ora “i bottegai” son cambiati, gli edifici ristrutturati, le porte di ingresso non sono più usurate dal tempo e intrise di sudore, ma sono nuove e moderne.
Rimane pero’ quella piccola Piazza dove si fermavano centinaia di persone prima di recarsi in centro città.
Non c’era il fumo delle auto scarburate, non c’era il microfono e la tv, ma c’era molto rispetto per le opinioni altrui, e bastava la stretta di mano per promettere di pagare il conto la volta successiva.
C’era pure il barbiere, che una volta era sempre pieno di fumetti “allegri”. Lì era tutto molto alla “Figaro”.
E’ importante non dimenticare queste particolarita’ di un tempo.
Ora nei centri commerciali sembra che l’anima del bottegaio non esista piu’.  Preferivo Piazza Lepanto, un fazzoletto d’asfalto dove la parola d’ordine era “rispetto”.
Fortunatamente grazie ad alcuni comitati di cittadini quella piazza rivive.
Lì puo’ nascere una storia, una vicenda, ricordate il film “Chocolat” ?
Ed era la piccola Piazza del lattaio, mio padre Bruno Poli.
Be Sociable, Share!

2 risposte a Il meccanico da bici, il Sassolino, il lattaio: le botteghe di Piazza Lepanto
Ricordi di una Reggio autentica

  1. GG Rispondi

    16/06/2019 alle 08:51

    Grandeee!!
    Gigi Cavalli Cocchi è il mio migliore amico 😉

    saluti cordiali Signor Fausto
    😉

  2. GG Rispondi

    16/06/2019 alle 10:51

    Gentilissimo Signor Poli,

    Gigi Cavalli Cocchi mi ha detto che stanno facendo un gran lavoro di ricerca riguardo a quel periodo che lei descrive qui, e
    vorrebbe avere il piacere di mettersi in contatto anche con lei per raccogliere più testimonianze possibili. 🙂
    Potrebbe darmi il suo indirizzo email che glielo giro, così poi la contatta personalmente ?

    La ringrazio anticipatamente,
    Giovanna G.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *