Il fiume Enza e le sue risorse idriche
Convegno a Canossa tra tutela ambientale e futura diga

19/6/2017 – Martedì 20 giugno, presso il Teatro Comunale Matilde di Canossa, a Ciano D’Enza – Canossa (Piazza Matilde Di Canossa, 2) dalle ore 9, giornata di lavori dal titolo ‘Idee e proposte per una gestione più sostenibile della risorsa idrica e per la valorizzazione del fiume Enza‘. L’iniziativa si svolge nell’ambito del Progetto Life Barbie (LIFE13 NAT/IT/001129 BARBIE) per la conservazione e gestione del Barbo canino e del Barbo comune negli affluenti emiliani del Fiume Po nelle provincie di Piacenza, Parma e Reggio Emilia. In realtà è un appuntamento più complesso del suo titolo apparentemente innocuo: riguarda il futuro del bacino idrico dell’Enza, col rilancio del progetto di un invaso con relativa briglia nella zona di Vetto. Non a caso una delle relazioni principali sul bilancio idrico del fiume in relazione alle necessità irrigue, è affidata all’idrologo Alberto Montanari, direttore del dipartimento di Ingegneria (Dicam) dell’Università di Bologna, e autore del rapporto sulla cosiddetta bonifica della discarica di Poiatica.

Il fiume Enza nel territorio di Vetto

Il fiume Enza nel territorio di Vetto

I lavori saranno suddivisi in due sezioni. Durante la mattina verranno illustrati le iniziative per la valorizzazione del fiume Enza e lo stato di avanzamento delle varie azioni del progetto Life Barbie. Vi saranno, a seguire, approfondimenti su progetti ed esperienze fatte in altri contesti, come per esempio il fiume Secchia.

Dopo il pranzo, si affronteranno i temi del bilancio idrico dell’Enza e i contratti di fiume in Emilia Romagna, Enza compreso.

L’obiettivo di questi incontri, come dei precedenti svolti in provincia di Parma e di Piacenza, è “avviare un processo di confronto con i portatori di interessi e di riunire attorno a un tavolo tutti gli attori coinvolti nella governance sostenibile della risorsa idrica, compresa la cittadinanza, chiamata a dare un suo contributo nella gestione fluviale e della biodiversità”.

L’iniziativa si svolge con il patrocinio del Comune di Canossa e in collaborazione con Iren. 

PROGRAMMA DEI LAVORI

Ore 9.00

Accoglienza e registrazione dei partecipanti

Ore 9.30

Saluto delle Autorità e apertura dei lavori

Luca BOLONDI (Sindaco di Canossa)

Giovanni Battista PASINI (Presidente Ente di Gestione per i Parchi

e la Biodiversità Emilia Centrale)

Giuseppe VIGNALI (Direttore Parco Nazionale dell’Appennino

Tosco-Emiliano e rappresentante Riserva MAB UNESCO)

Ore 10.00

Le iniziative del comune di Canossa per la valorizzazione

del fiume Enza

Mara GOMBI (Assessore all’Ambiente del Comune di Canossa)

Ore 10.15

Fiume Enza e fiume Secchia: esperienze e progetti a confronto

Valerio FIORAVANTI (Direttore dell’Ente di Gestione per i Parchi

e la Biodiversità Emilia Centrale)

Ore 10.30

Il monitoraggio della qualità ambientale delle acque dell’Enza

Silvia FRANCESCHINI (Arpae Emilia-Romagna)

Ore 10.45

Stato di avanzamento del Progetto Life Barbie e azioni

specifiche dell’ambito Enza

Francesco NONNIS MARZANO (Project Leader Life BARBIE,

Università di Parma)

Roberto ZANZUCCHI (Consulente Life BARBIE)

Ore 11.10

Introduzione alla discussione per una gestione più sostenibile

della risorsa idrica nell’ambito Enza

Christian FARIOLI (Autorità di bacino del fiume Po, Life BARBIE)

NE PARLIAMO CON:

Ore 11.30

FIPSAS Reggio Emilia (Vigilanza e monitoraggio del fiume Enza:

problematiche e criticità)

Giuliano TAGLIAVINI

Ore 11.45

Federazione Nazionale Pro Natura (Il ruolo del volontariato

nella tutela dell’ambiente fluviale della val d’Enza)

Giuliano CERVI

Ore 12.00

Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPo)

Mirella VERGNANI (Ufficio Tecnico di Parma

e Reggio Emilia)

 

Ore 12.15

Agenzia Regionale per la Sicurezza del Territorio

e la Protezione Civile

Francesco CAPUANO (Servizio Area affluenti Po)

Ore 12.30

Discussione e proposte dai partecipanti sui temi trattati

Ore 13.50

LIFE14 ENV/IT/001290 REWAT (Esperienze di ricarica delle falde,

contenimento delle perdite e risparmio idrico in agricoltura)

Alessandro FABBRIZZI e Alberto MANTINO – Scuola Superiore

di Studi S.Anna di PIsa.

Ore 14.10

Università di Bologna (Il bilancio idrico dell’Enza in relazione

alle esigenze irrigue)

Alberto MONTANARI (Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica,

Ambientale e dei Materiali – DICAM)

Ore 14.30

Consorzio di Bonifica Emilia Centrale

Aronne RUFFINI

Ore 14.45

Iren/Ireti (Acque del fiume Enza: risorsa idrica e risorsa potabile)

Federico FERRETTI

Ore 15.00

Regione Emilia-Romagna (I contratti di fiume in Emilia

Romagna: quadro delle esperienze attivate e casi studio)

Vittoria MONTALETTI e Camilla IUZZOLINO (Servizio tutela e

risanamento acqua, aria e agenti fisici)

Ore 15.15

Club Unesco Reggio Emilia (Il contratto di fiume dell’Enza:

uno strumento strategico per l’efficace gestione coordinata

di un territorio complesso)

Walter Baricchi

Ore 15.30

FIPSAS (Studio sulla predazione di avifauna ittiofaga in Enza)

Maurizio PENSERINI (FIPSAS Reggio Emilia)

Ore 15.45

LIPU (Misure dissuasive locali per avifauna ittiofaga

e criteri per una convivenza sostenibile)

Marco GUSTIN

Ore 16.00

Discussione e proposte conclusive dai partecipanti

Ore 17.00

Chiusura lavori

Idee e proposte per una gestione più sostenibile della risorsa idrica e per la valorizzazione del fiume Enza

Tavolo di confronto per la gestione sostenibile della risorsa idrica

Questo è il tema dell’incontro che si terrà a Canossa il 20 giugno nel Teatro comunale Matilde di Canossa (a Ciano d’Enza, in Piazza Matilde di Canossa, 2), che tratterà il tema delicato del difficile equilibrio tra la necessità di tutelare un ambiente importante e le pressioni che su di esso insistono.

L’evento è promosso dai partner del LIFE BARBIE (Università di Parma, Autorità di bacino del fiume Po, Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, Parchi del Ducato, Gen-Tech), con il patrocinio del Comune di Canossa e in collaborazione con IREN. È il frutto dell’attuazione di una delle azioni del Life Barbie (LIFE13 NAT/IT/001129 BARBIE – Conservazione e gestione del Barbo canino e del Barbo comune negli affluenti emiliani del Fiume Po – www.lifebarbie.eu), che è il tavolo di confronto per la gestione sostenibile della risorsa idrica, combinata con la volontà del comune di Canossa di avviare un confronto costruttivo su altre tematiche chiave riguardanti il fiume Enza.

Si propone pertanto una giornata di confronto, che sarà anche occasione di un momento informativo e formativo, ma soprattutto di espressione di idee e proposte, che possa portare all’obiettivo che noi promotori ci auspichiamo: una dichiarazione di intenti tra tutti gli attori coinvolti nel processo, condivisa e costruttiva.

I temi trattati saranno molteplici e ruotano attorno all’ecosistema dell’Enza e la sua interazione con l’uomo, in ottica di sostenibilità: qualità dell’acqua ad uso potabile, strumenti adeguati ed efficaci per la valorizzazione del fiume da monte a valle, gestione degli interventi di sicurezza del territorio in alveo e di gestione delle portate in relazione agli ecosistemi acquatici, con particolare riferimento all’ittiofauna, il tema della predazione da parte dell’avifauna ittiofaga, il ruolo dell’educazione ambientale con le scuole, l’abbandono dei rifiuti e il lavoro svolto dalle guardie in collaborazione con i Comuni di Canossa e di Vetto per contrastarlo, il tema della balneabilità, la funzione dei processi di partecipazione, coinvolgimento e sensibilizzazione della cittadinanza e, inclusivo di tutti gli argomenti, l’approccio dello sviluppo sostenibile.

Molti sono i soggetti invitati ad intervenire sui vari argomenti (soggetti istituzionali competenti per materia, decisori politici locali, soggetti gestori pubblici e privati, associazioni e corpi intermedi) e vi saranno anche spazi per interventi dal pubblico presente che volesse partecipare in modo attivo.

In allegato la locandina con il programma.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *