Due strade a Gino Badini e Mazzaperlini: sì del consiglio comunale, i dem riescono a dividersi

19/6/2017 Il Consiglio comunale di Reggio Emilia ha approvato due mozioni dei consiglieri Cesare Antonio Bellentani e Cinzia Rubertelli (Alleanza Civica) in ordine alla titolazione al professor Gino Badini e al professor Mario Mazzaperlini di due strade del comune di Reggio Emilia. Entrambi i documenti sono stati approvati con 18 voti favorevoli (Art.1 – Mdp, Forza Italia, Grande Reggio – Alleanza civica, Lista civica Magenta – Alleanza civica, Lega Nord, Pd) e 9 astenuti: nel caso di Mazzaperlini si sono astenuti i consiglierei M5S, Capelli, De Lucia, Montanari e Morelli del Pd. Sul documento per Badini si sono invece astenuti 9 astenuti M5S e del Pd  Capelli, Davoli, De Lucia, Montanari e Saccardi.

Gino Badini

Gino Badini

 

Il gruppo dem è riuscito a dividersi anche su due delibere  “super parters”, visto che la statura degli studiosi da onorare con le intitolazioni è riconosciuta da tutti. Persino il capogruppo Capelli è riuscito a votare in entrambe le circostanze in diffomità
Badini e Mazzaperlini, nei rispettivi ruoli, sono due monumenti della cultura reggiana del Novecento: Gino Badini, scomparso prematuramente il 24 settembre 2013 mentre era al lavoro nella sede della deputazione reggiana di Storia Patria (di cui era presidente) è stato per decenni mil direttore dell’Archivio di Stato di Reggio Emilia. saggista, conferenziere, infaticabile organizzatore di convegni e momenti di studio, a lui si deve la valorizzazione, e in molti casi il salvataggio, del patrimonio archivistico che costituisce un pilastro fondamentale della memoria storica del territorio reggiano.
Il professor Mazzaperlini, morto a 84 anni nel 2012, è stato uno studioso e docente universitario conosciuto per i suoi studi sul dialetto reggiano e le tradizioni popolari. Ha realizzato decine e decine di pubblicazionei sempre caratterizzate da rigore filologico e analitico, mai disgiunto da una rara sensibilità divulgativa.
Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Mario Guidetti - consigliere naz.le Ordine dei Giornalisti Rispondi

    20/06/2017 alle 15:57

    …che i dem riescano a dividersi è una NON notizia – la vera e condivisibile notizia è la decisione di dedicare una strada a Badini ed a Mazzaperlini – bravi, bravi, brev – non mi pare (e se sbaglio ne sarei davvero contento – se invece sono fra “color che son sospesi”, sarei triste) che altrettanto sia ancora stato deciso per Ugo Bellocchi nè per Gino Bedeschi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *