Dilaga la marijuana fai-da-te: settanta piante scoperte in area industriale abbandonata di Montecchio

17/6/2017 – Spuntano come funghi, è il caso di dire, le piantagioni di marijuana. Alla produzione su scala industriale gestita da imprenditori cinesi che alimentano un traffico colossale all’insegna dell’illegalità, crescono le coltivazioni fai da te a un ritmo impressionante: se fosse rilevata come attività economica tante altre, risulterebbero cifre veramente notevoli.

L’ultimo caso in ordine di tempo a Montecchio: una settantina di piante di canapa indiana nascoste tra la vegetazione sono state rinvenute dai carabinieri in un terreno di unpo stabilimento industriale dismesso di via Landini, alla periferia del paese.

Controlòli e appostamenti non hanno permesso di identificare i contadini, tuttavia la piantagione era ben accudita: innaffiata a dovere e trattata con fertilizzanti.

Le piante fdi varie dimensioni era nascoste tra la vegetazione cresciuta nel terreno abbandonato. Continuano le indegini per identificare i coltivatori clandestini.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *