Danilo Rea suona sabato mattina al Core
Il pianista celebra a Reggio dieci anni di concerti negli ospedali

21/6/2017 – Donatori di Musica ha scelto Reggio Emilia e il CORE per celebrare i dieci anni trascorsi dal primo concerto in un reparto oncologico e il pianista Danilo Rea sarà il testimonial di questo importante giro di boa offrendo una sua performance sabato 24 giugno alle ore 11 al CORE.

Donatori è una rete di musicisti, medici e volontari, nata nel 2009 per realizzare e coordinare stagioni di concerti negli ospedali nella convinzione che l’esperienza emotiva e umana dell’ascolto della musica dal vivo sia un diritto di tutti, in particolare di chi si trova ad affrontare situazioni critiche. Il Santa Matia Nuova è parte della rete dallo scorso anno, dopo la attivazione del CORE, e ha ospitato nei mesi scorsi un programma di quattro concerti.rea

Da quel primo concerto tenutosi nell’estate del 2007 nel Reparto di Oncologia dell’Ospedale di Carrara, voluto dal critico musicale e producer discografico Gian Andrea Lodovici che affrontava la malattia, è nata l’idea di estendere l’esperienza realizzando una rete. Da allora sono oltre 150 i musicisti che hanno aderito alla chiamata, offrendo gratuitamente la propria disponibilità, e tanti gli ospedali italiani che hanno aperto le porte a un’esperienza di condivisione a favore dei malati, dei loro familiari, degli operatori.

In questi 10 anni il numero degli Ospedali aderenti è sempre cresciuto. Il vento continua a soffiare forte perché la musica diventi un grande alleato nella cura dei tumori. Con Danilo Rea, che ha già suonato a Carrara e a Mantova, festeggeremo questo momento al CORE” dichiara il presidente Maurizio Cantore, a sua volta direttore del Reparto di Oncologia dell’Ospedale di Mantova.

Il concerto, che si svolge con la collaborazione della Casa Musicale Del Rio di Reggio Emilia, è gratuito e aperto a tutti sino ad esaurimento dei posti nell’auditorium al piano -1 del CORE, in Viale Risorgimento n. 80.

L’ufficio Stampa

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *