Crac Unieco: Legacoop apre lo sportello per i soci disoccupati
Ma per i prestiti perduti al momento solo “verifiche”

10/6/2017 – Dal prossimo 14 giugno parte un servizio rivolto ai soci e ai lavoratori di Unieco promosso da Legacoop Emilia Ovest in accordo con il “Comitato soci e dipendenti di unieco in Lca” (vale a dire in liquidazione coatta amministrativa).

Con l’ausilio di avvocati per consulenze ai soci sugli aspetti legati al prestito sociale e di esperti sui temi del lavoro, un’agenzia che opera nel campo delle politiche attive del lavoro realizzerà si legge in una nota “una specifica mappatura delle competenze professionali dei lavoratori di Unieco per individuare soluzioni di impiego idonee nel mercato del lavoro cooperativo e non”.

I soci disoccupati di Unieco sotto il Comune

I soci disoccupati di Unieco sotto il Comune

L’iniziativa e’ stata ratificata dalla direzione di Legacoop Emilia Ovest nella sua ultima riunione, in cui il management “si e’ impegnato anche a verificare concretamente la praticabilità di ipotesi di azioni di solidarietà verso i soci prestatori”. L’obiettivo è “fare tutto il possibile per le difficolta’ dei soci e dei lavoratori di Unieco”, che nel crac del colosso reggiano delle costruzioni hanno perso i risparmi di tutta una vita.

Non si parla invece del fondo risarcitorio per restituire ai soci almeno il 40% del prestito versato, come chiesto nei giorni  da Federconsumatori con una serie di manifestazioni, lì’ultima delle quali a Roma davanti a Montecitorio. Il nuovo servizio, intanto, sarà attivo fine alla fine di luglio e se necessario verrà prorogato. Chi fosse interessato agli incontri dovrà iscriversi inviando una email al Comitato Soci Unieco: [email protected]

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *