Va dai carabinieri per firmare, ma è ubriaco: denunciato e moto sequestrata

20/5/2017 – Sottoposto all’obbligo di firma, ha raggiunto la caserma a bordo della sua moto visibilmente ubriaco: è stato denunciato alla Procura reggiana dai carabinieri del nucleo radiomobile di Guastalla che gli hanno anche sequestrati il motociclo, che potrebbe essere confiscato.

E’ accaduto l’altra sera: mancavano pochi minuti alle 19,00 ora in cui, il 56enne reggiano, con cadenza quotidiana deve presentarsi ai carabinieri di Guastalla per apporre al firma come disposto che ha applicato all’uomo tale misura cautelare a seguito dell’arresto per porto abusivo di armi avvenuto il 31 dicembre dello scorso anno. L’andatura zigzagante notata dai carabinieri all’arrivo dell’uomo, ha insospettito i militari che hanno quindi sopposto l’uomo all’alcoltest. L’esito ha fugato ogni dubbio: l’uomo aveva un tasso alcolico pari a 1.85 g/l circostanza per cui veniva denunciato per guida di stato d’ebbrezza con il sequestro della sua moto di sua proprietà.

L’uomo era stato arrestato dai carabinieri la mattina del 31 dicembre 2017 in un bar di Gualtieri perchè era armato e in forte stato d’agitazione in un bar. . L’uomo, secondo la segnalazione, si doveva incontrare con una persona da lui rritenuta  responsabile di un furto di denaro che aveva subito: se non gli avesse restituito i soldi, l’avrebbe ammazzato. Aveva con sè una pistola calibro 7,65 col caricatore inserito con 7 munizioni. L’arma, sequestrata, era intestata al pèadre defunto. L’arresto è stato poi commutato in obbligo di firma.

 

Saluti

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *