Richiedente asilo si addormenta nel bus e resta intrappolato nel deposito Seta: liberato dai Carabinieri

22/5/2017 – In preda a un sonno invincibile un richiedente asilo di 22 anni del Gambia, in fuga dal suo paese sull’orlo della guerra civile, si è ritrovato chiuso nel deposito Seta di Boretto a bordo del bus che aveva preso per tornare alla struttura ricettiva che lo ospita, com’è noto, a spese dello Stato. Chissà se è lo stesso africano che sabato mattina dormiva della grossa disteso in piazza Martiri a Reggio mentre sfilavano i reparti militari e la fanfara dell’Esercito polacco.

In ogni caso, dopo  circa 10 ore di sonno, il giovane si è riavuto all’alba di domenica, trovandosi intrappolato nel deposito delle corriere. Così a cominciato a battere pugni possenti sulla serranda metallica, sino a quando i rumori non hanno svegliato una donna che ha subito chiamato i Carabinieri. I militari di Boretto, accertato che nel deposito bus non c’erano dei malintenzionati, ma solo un dormiglione, hanno recuperato le chiavi e hanno liberato l’africano che, visibilmente scosso, è stato accompagnato nella struttura che lo ospita.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *