Il vescovo faccia a faccia con Legacoop
“Aiutate le famiglie in difficoltà”

2/5/2017 – Il vescovo di Reggio Emilia e Guastalla Massimo Camisasca ha ricevuto questa mattina il presidente di Legacoop Emilia Ovest Andrea Volta, per l’incontro chiesto da Legacoop (come anticipato da Reggio Report e dalla Voce di Reggio Emilia)  dopo che monsignor Camisasca aveva espresso solidarietà alle persone colpite dalla crisi di alcune grandi cooperative reggiane, affermando anche che i soci prestatori vanno per quanto possibile risarciti e che “fare cooperativa non è un modo per arricchirsi”. Affermazioni mal digerite dai vertici di Legacoop, che ha reagito con toni critici, sollecitando la chiesa reggiana a esprimere solidarietà non a parole, ma in modo concreto ai lavoratori colpiti dalle crisi.

Nei giorni successivi una riflessione più profonda ha spinto Volta e la presidenza di Emilia Ovest a chiedere al vescovo un incontro chiarificatore. Incontro, appunto, avvenuto in mattinata in un clima – come sottolinea una nota della Diocesi –  “di grande cordialità”.

Il vescovo Camisasca in un incontro con i giovani in Cattedrale

Il vescovo Camisasca in un incontro con i giovani in Cattedrale

Monsignor  Camisasca ha così “espresso nuovamente la sua preoccupazione per quanti, a causa dei recenti fallimenti aziendali, hanno perduto il posto di lavoro e gli investimenti fatti con i risparmi di una vita.

Andrea Volta

Andrea Volta

Nel corso del colloquio, – riferisce  la nota – il Vescovo si è detto consapevole dell’importanza, nell’economia e nella storia della terra reggiana, del sistema cooperativo, di cui condivide la filosofia del patrimonio intergenerazionale, a prescindere dal dimensionamento imprenditoriale”.

Camisasca “ha infine rinnovato la sollecitudine, avvertita dall’intera Chiesa diocesana, affinché tutto il possibile sia fatto per aiutare concretamente le famiglie messe in difficoltà dalle differenti situazioni di crisi, rallegrandosi per le azioni già messe in campo in queste settimane da Legacoop”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *