Il pastificio Di Martino di Gragnano compra gli gnocchi di Par.co e paga cash 7 milioni di euro

 5/5/2017 – Il Pastificio Di Martino Gaetano e F.lli Spa sottoscrive una quota pari al 67% del capitale di Grandi Pastai Italiani. Il gruppo si inserisce a pieno titolo, grazie a un fatturato annuo di 150 milioni di euro, tra i primi player nazionali nel campo della produzione della pasta.

Il 2 maggio, infatti, a Reggio Emilia, il Pastificio Di Martino ha sottoscritto un aumento di capitale sociale a pagamento di 7 milioni di euro, acquisendo una partecipazione di controllo in Grandi Pastai Italiani Spa, società che produce gnocchi e pasta fresca ripiena,  fino ad ora controllata dal Gruppo Par.Co., la società di partecipazioni  che fa capo a Legacoop Emilia Ovest.  

I soci storici di Grandi Pastai Italiani guidati da Par.Co e dal suo presidente Andrea Volta rimangono nella compagine sociale “a ulteriore supporto delle attività di sviluppo pianificate dal nuovo Gruppo di controllo nel territorio reggiano e cremonese”.

Il nuovo consiglio di amministrazione è ora composto da Giuseppe Di Martino, presidente e amministratore delegato, e dai consiglieri Giovanna Di Martino e Adriano Nicola (già presidente di Grandi Pastai Italiani), quest’ultimo voluto da Di Martino con lo scopo di dare continuità e non disperdere la preziosa esperienza nella società.

Adriano Nicolae Giuseppe Di Martino firmano il contratto per la cessione di Grandi Pastai Italiani

Adriano Nicolae Giuseppe Di Martino firmano il contratto per la cessione di Grandi Pastai Italiani

GPI ha chiuso il 2016 con un fatturato di circa 52 milioni di euro,con una previsione per il 2017 di 59 milioni di euro.

Il bilancio 2016 – ha dichiarato Adriano Nicola, amministratore delegato di Par.Co. e artefice della ristrutturazione lampo di Grandi Pastai – testimonia il lavoro di recupero della redditività ottenuto attraverso la riorganizzazione produttiva, l’attenzione alla qualità del prodotto e la stabilizzazione dell’occupazione per circa 200 lavoratori.

Il fatturato complessivo del Gruppo Di Martino per il 2017, grazie al consolidamento del fatturato di Grandi Pastai, si attesterà attorno ai 150 milioni di euro. “Da Gragnano, la città della pasta, alla patria della pasta fresca ripiena, affrontiamo questa nuova sfida, con la passione di sempre – ha dichiarato Giuseppe Di Martino – una tradizione che continua, di pastaio in pastaio, che porterà la nostra azienda ad un fatturato di 250 milioni di euro in 3 anni, diffondendo le due più famose tradizioni gastronomiche italiane anche all’estero”.

Portando a 7 il numero degli stabilimenti produttivi del Gruppo, in 3 regioni italiane (Campania, Emilia-Romagna e Lombardia), il Gruppo Di Martino differenzia e arricchisce l’offerta di una ampia gamma di pasta di alta qualità.

Par.Co. – si legge in una nota – porta a compimento un’altra importante opera di rinnovamento e salvaguardia della continuità occupazionale di una Società locale che ha attraversato un periodo di difficoltà e si trova ora con una dotazione finanziaria senza precedenti al centro di una iniziativa di sviluppo internazionale nel settore alimentare del Paese”.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. mario Rispondi

    06/05/2017 alle 04:09

    Che bravi imprenditori questi cooperatori! Spendono soldidei coop.ri per acquistare un’azienda, poi la cedono senza portare a casa nulla , ma solo permettendo ad un terzo privato di sottoscrivere l’aumento di capitale sociale cedendogli così la maggioranza! Affari su affari in negativo. Nessunodice nulla : Tutti contenti ! Ed intanto il patrimonio accumulato dai lavoratori del passato viene sperperato in acquisti per poi cedere la mano senza incassare nulla; Poi si diventa fieri di queste operazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *