Ignobile truffa ai danni di un’anziana: amico infedele intasca 50 mila euro e sparisce

20/5/2017 – Carpendo la buona fede dell’amica, l’uomo le ha fatto sottoscrivere finanziamenti poi intascati. Fermato dai Carabinieri, l’accusa e’ di truffa. È successo a Reggio Emilia, dove un furbacchione di 54 anni ha dapprima scucito 40.000 euro all’amica, che oggi ha ottant’anni, e  poi pian piano, giurando ovviamente sulla restituzione delle somme,  le ha fatto prelevare altri 11.000 euro col  pretesto che sarebbero serviti per sbloccare un fondo e quindi risanare il debito.

Smascherato dai carabinieri di Campagnola Emilia, ai quali l’anziana raggiarata si è rivolta raccontando quanto accaduto, l’uomo è  stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia con l’accusa di truffa aggravata. Secondo la ricostruzione dei militari, “l’uomo approfittando dell’amicizia con l’anziana donna, negli anni attraverso la fraudolenta sottoscrizione di finanziamenti”, era riuscito “ad intascare 40.000 euro. Sparito dalla circolazione per diversi anni è  tornato alla carica e, convincendo l’anziana della propria buona fede”, si è proposto di “restituirle l’importante somma” sottratta con l’inganno,spiegano gli investigatori. Ovvero fingendo di essere “beneficiario di un fondo di oltre 50.000 euro giacente alla Banca d’Italia” e per sboccare il quale sarebbe stata necessaria un’ulteriorie liquidita’, ha condotto “la donna agli istituti di credito dove la stessa aveva i propri conti correnti” per poi farle prelevare in tutto “la somma di oltre 10.000 euro”. Soldi che l’uomo ha intascato per poi sparire di nuovo dalla circolazione. Soltanto quando la donna si è decisa a raccontare l’accaduto alla figlia, è stata quindi presentata denuncia al Carabinieri.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *