Identità segreta: il Comandante Alfa, fondatore dei Gis, racconta le sue gesta a Rubiera

23/5/2017 – Il suo nome in codice è “Comandante Alfa” ed è uno dei fondatori del Gis, il Gruppo d’Intervento Speciale dei Carabinieri nato nel 1977: sarà a Rubiera giovedì 25 maggio per presentare i due libri nei quali narra la propria vita, l’addestramento e le missioni ad alto rischio.

L’iniziativa è della sezione rubierese dell’Associazione Nazionale Carabinieri, con il patrocinio del Comune: l’appuntamento è alle 10 nel teatro Herberia, ingresso libero.

Cuore di rondine” e “Io vivo nell’ombra” sono i titoli dei libri al centro dell’incontro: pubblicati da Longanesi, ripercorrono in prima persona le tappe di un’esistenza « votata al coraggio e alla segretezza più totale (anche nei confronti dei propri cari) » spiegano gli organizzatori.

Il Comandante Alfa

Il Comandante Alfa

L’autore, la cui identità continua a essere celata per ovvie ragioni, rievoca qui i momenti salienti di tante esperienze vissute sul campo in Italia e all’estero, come per esempio scortare l’allora presidente francese Sarkozy durante il G8 dell’Aquila nel 2009, od organizzare la protezione del magistrato anti-mafia Nino Di Matteo a Palermo nel 2013. « Pagine intense, in cui il Comandante Alfa svela anche le durissime fasi di addestramento, armi, attrezzature, tipologie di intervento e tattiche di una delle forze speciali più preparate del mondo, » testimoniando che la propria linea di condotta è è sempre stata « camminare nell’ombra con la morte accanto per difendere gli altri e la legge. »

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *