Ragazzo pakistano seviziato e ucciso per una fuga d’amore Arrestato l’amico di 45 anni: l’aveva tradito con la famiglia di lei

11/5/2017 – Le indagini dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Reggio Emilia sul brutale omicidio di un giovane pachistano, il cui corpo, dopo essere stato seviziato, fu rinvenuto denudato e sotterrato a Fabbrico la mattina del 14 maggio 2014, hanno portato all’arresto dell’amico del cuore della vittima. Alla base dell’omicidio è stata accertata la volontà del giovane ucciso di voler fuggire con l’amata connazionale violando così le ferree regole dei matrimoni combinati dalle famiglie di appartenenza secondo le, usanze di talune regioni del Pakistan. Il sostituto procuratore di Reggio Emilia Giacomo FORTE, concordando con le indagini dei Carabinieri ha richiesto ed ottenuto dal GIP del Tribunale di Reggio Emilia l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per concorso in omicidio doloso e soppressione di cadavere.

Seguiranno aggiornamenti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *