Cosa fate per i prestatori traditi? Federconsumatori convoca Legacoop, il sindaco e i politici

12/5/2018 – In attesa della manifestazione di Roma, del 18 maggio, in piazza di Montecitorio, Federconsumatori organizza un incontro aperto tra soci sovventori e prestatori, la politica e le istituzioni di Reggio Emilia e provincia.

Il 15 maggio presso il centro sociale autogestito TRICOLORE, a partire dalle 18.00, il Sindaco Luca Vecchi, il Presidente della Provincia Gianmaria Manghi, i sindaci dei comuni della provincia, i consiglieri regionali e parlamentari che si sono interessati od occupati degli avvenimenti legati ai fallimenti delle cooperative reggiane, informeranno i diretti interessati di cosa è stato fatto e di quali sono gli interventi più rilevanti messi in atto dalla politica, per assistere i soci prestatori e per gestire le conseguenze di questo gravissimo danno a carico del lavoro e del risparmio di tantissimi lavoratori e pensionati della nostra provincia.

Apprezziamo che Legacoop abbia raccolto dalle proteste di questi mesi, le richieste dei soci prestatori. Occorre però fare chiarezza afferma il pèresidente provincaile di Federconsumatori Giovanni Trisolini – Le richieste sono le seguenti: trattare tutti i soci delle cooperative allo stesso modo. Proprio per questo tutti i soci prestatori che ancora non sono stati rimborsati devono avere il diritto di vedersi rinfrancati  almeno del 40%  del prestito, come è stato per ORION e per CMR. Non pensiamo quindi solo ad UNIECO, ma anche ai prestatori di COOPSETTE, che devono, tutti, vedersi risarcire il 40% del prestito.

Una manifestazione dei lavoratori Teleya e Methis sotto Legacoop

Una manifestazione dei lavoratori Teleya e Methis sotto Legacoop

In quanto poi ad un FONDO NAZIONALE come quello che ha salvato i risparmiatori delle banche abbiamo registrato condivisione da parte della politica locale e regionale. Ci auguriamo che anche il movimento cooperativo abbia maturato questa esigenza, perché questo significherebbe dare un segnale rassicurante a tutti i risparmiatori italiani che hanno deciso di affidare i lori risparmi alle cooperative.

Ci farebbe piacere – chiosa Trisolini – ricevere informazioni dirette dai responsabili della Legacoop con i quali abbiamo in corso il confronto sul prestito”

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *