Castelnovo Sotto: complesso di miniappartamenti saccheggiato dai ladri. In manette marocchino che smurava due caldaie

31/5/2017 – Un topo d’appartamento seriale è stato arrestato per furto aggravato dai carabinieri a Castelnovo sotto: è accusato di aver smurato e rubato due calderine per il riscaldamento da appartamenti di un complesso condominiale di via Campo Ranieri costituito 32 mini appartamenti, tutti arredati e attualmente disabitati, ma in parte  già svuotati dai saccheggiatori con un danno di decine e decine di migliaia di euro. Ieri pomeriggio i vicini, allarmati dai rumori dell’attività demolitoria, hanno chiamato il 112: i carabinieri, subito intervenuti, sono riusciti a bloccare il òladro prima che riuscisse a fuggire a bordo di una Mercedes E 250 già stivata con le  due caldaie, cavi elettrici, alcuni accessori per termosifoni e una caldaia per aspirazione da cucina. C’erano anche parecchi attrezzi da lavoro come tenaglie, chiavi a pappagallo, cacciaviti di diverse misure, fili elettrici chiavi di diverse forme e dimensioni.

. La successiva ricognizione eseguita nel complesso residenziale ha permesso di scoprire che diversi appartamenti dei 32 avevano le porte d’ingresso forzate e all’interno risultavano saccheggiati di tutto il materiale e degli arredi: mobili, cucine, caldaie, termosifoni, finestre, porte, impianti elettrici etc. Al riguardo i carabinieri hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili “non escludendo ulteriori responsabilità da parte dell’arrestato”.

Condividi

Una risposta a 1

  1. emilialibera Rispondi

    03/06/2017 alle 12:30

    al rogo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *