Rivolta per le trivellazioni nella Bassa
Accuse ai sindaci Pd: “Avete tenuto tutto segreto”

25/4/2017 – Tira aria di rivolta nella Bassa reggiana contro il via libera dato dalla Giunta regionale Bonaccini alle trivellazioni nell’area Fantozza, 102 chilometri quadrati tra i Comuni reggiani di Guastalla, Novellara, Fabbrico, Campagnola, Reggiolo, Rolo e  Rio Saliceto.

Sono sul piede di guerra soprattutto gli agricoltori, in testa le associazioni professionali, ma anche le forze politiche di opposizioni, in particolare grillini e Forza Italia.

Si è infilata l’elmetto anche anche la consigliera provinciale, di Novellara (Lista insieme-Forza Italia) e dell’Unione Bassa reggiana Cristina Fantinati , che mette sotto accusa il Pd, il presidente della provincia Giammaria Manghi e i sindaci dem della zona, ai quali la bomba sta esplodendo tra le mani, dopo aver disciplinatamente taciuto per mesi sulla delibera della Giunta regionale che consegna un’area vastissima ai sondaggi di una società Usa specializzata nella ricerca di idrocarburi.

Cristina Fantinati

Cristina Fantinati

“Il gruppo consiliare del PD novellarese (al pari dei gruppi PD degli altri comuni della Bassa, nonché dell’Unione Bassa Reggiana) ha presentato un ordine del giorno che verrà discusso giovedì prossimo in Consiglio Comunale – scrive Fantinati –  in cui si tenta di prendere tempo sul caso trivellazioni per ricerca di idrocarburi, autorizzato dal Presidente della Regione Bonaccini.

In questo ordine del giorno il PD esprime perplessità sulle trivellazioni, inoltre esprime la volontà di coinvolgere i cittadini e di cercare di ottenere tutte le informazioni per tutelare il nostro territorio. Il PD  quindi si preoccupa improvvisamente dei timori dei cittadini e degli agricoltori che già da tempo avevano espresso la propria contrarietà al via libera alle trivellazioni, concessa proprio dal PD”.

E qui  Fantinati ha buon gioco nel ricordare  ai Sindaci del Pd c al Presidente Manghi  che “il  loro collega di partito Bonaccini ha sbloccato le trivellazioni nella Bassa Reggiana nel settembre del 2016: ve ne siete accorti soltanto adesso? Come mai non avete detto nulla in merito a tale decisione in tutti questi mesi?”

E aggiunge “Perché avete tenuto tutto segreto e non avete informato i cittadini e nemmeno i Consiglieri Comunali dei comuni coinvolti? Come mai prendete posizione proprio adesso che la cosa è emersa sui media non grazie a voi bensì grazie alle associazioni di categoria?”.

“C’è poi da rilevare che tutti i comuni della Bassa Reggiana e persino la Provincia di Reggio Emilia avevano già votato nel 2013 ordini del giorno che chiedevano lo stop alle trivellazioni nell’area del cratere sismico. Anch’io – sottolinea Fantinati – ho votato a favore di quel documento e adesso mi chiedo a cosa sia servito se ora ne dobbiamo votare un altro praticamente identico. Perché la Regione non ne ha tenuto conto? Ai Consiglieri regionali del PD non interessano le preoccupazioni della popolazione già così duramente colpita dagli eventi sismici del 2012? “

Trivellazioni

“E’ evidente che i Sindaci del PD dei comuni della Bassa e il Presidente Manghi sono stati travolti dal risalto che il fatto ha avuto sulla stampa e adesso cercano di correre ai ripari tardivamente con ordini del giorno che lasciano il tempo che trovano, del tutto demagogici, molto vaghi e privi di dispositivi e di impegni precisi”.

Conclude la consigliere azzurra: “Come mai questi Sindaci “democratici” non ne hanno parlato prima col loro collega di partito Bonaccini, come mai non sono andati in Regione 8 mesi fa a far valere le giuste preoccupazioni dei cittadini, visto che proprio questi Sindaci si sono adoperati in prima persona a fare la campagna elettorale a sostegno di Bonaccini e dei vari consiglieri  reggiani del Pd?.

Vorrei ricordare al Presidente Bonaccini che prima di decidere sulle sorti del nostro territorio senza nemmeno informarci né interpellarci, dovrebbe ricordarsi che è stato eletto soltanto dal 37% dei cittadini aventi diritto, un po’ pochino per sentirsi padrone del nostro destino…”.  

 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    26/04/2017 alle 14:58

    Ben detto, sono con Cristina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *