Sigaretta fatale: anziana muore bruciata nella sua roulotte al campo nomadi della Roncina

18/4/2017 – Bruciata nel sonno, divorata dalle fiamme che, con ogni probabilità si sono sviluppate dal mozzicone di sigaretta rimasto acceso.
E’ morta così, la notte di Pasqua Giovanna Lanza, 72 anni detta “Nena”. Viveva da sola nel campo nomadi di via Ancini, alla Roncina di Reggio. Un campo aperto da molto tempo in cui da anni vive una numerosa comunità a cui il Comune ha via via attrezzato il campo di sosta consentendo agli abitanti sinti di poter continuare a vivere, come loro desiderano, nelle campine.
Gli altri abitanti della comunità sinta del campo non si sono accorti subito delle fiamme che sono divampate dopo l’una di notte, a Pasqua. Quando hanno dato l’allarme  era già troppo tardi. La roulotte di GiovannaLanza è andata distrutta e invano è stato impiegato un estintore in dotazione al campo per spegnere subito l’incendio. Solo dopo l’arrivo dei vigili del fuoco le fiamme sono state spente completamente e le strutture vicine alla roulotte distrutta messe in sicurezza.

La roulotte bruciata nel campo nomadi della Roncina

La roulotte bruciata nel campo nomadi della Roncina

Il corpo carbonizzato della donna è stato quindi recuperato e messo a disposizione degli inquirenti.
Secondo alcuni testimoni, il mozzicone di sigaretta lasciato acceso sarebbe quasi certamente la causa dell’incendio. La vittima fumava molto ed era solita farlo anche coricata. Dal mozzicone le fiamme si sarebbero poi propagate alle coperte e al materasso avvolgendo in breve tutta la roulotte, favorite anche dal materiale facilmente infiammabile.
Non erano accesi nè strumenti elettrici nè stufette del gas, ciò che ha evitato che l’incendio potesse poi innescare una esplosione con danni forse maggiori.
La vittima del rogo, a quanto si è appreso, ha alcuni figli ma non abitano con lei. Nel campo di via Ancini, a Codemondo, abitando comunque alcuni suoi parenti che si sono subito prodigati, ma sono stati sopraffatti dalle fiamme.
Sulla carcassa, ora sotto sequestro della roulotte dove ha trovato la morte Giovanna Lanza ieri mattina è stato deposito un mazzo di fiori in sua memoria. Per i funerali si attende il nulla osta della Procura della repubblica, che coordina le indagini.

(DALLA VOCE DI REGGIO EMILIA)
 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *