Avevano due chili di marijuana in una casolare: arrestati due giovani coltivatori a Rubiera

 13/4/2017 – Continuano senza tregua i controlli dei militari nei casolari della provincia. Ieri sera i Carabinieri della Stazione di Rubiera hanno eseguito un’ispezione in una struttura semi diroccata posta nell’immediata periferia del paese. Nel casolare hanno trovato due giovani del luogo e, insospettiti dalla loro presenza, non hanno esitato a fermarli per effettuare i controlli necessari. Da qui il primo rinvenimento di stupefacenti.

Uno dei due, infatti, aveva con se una busta colma di semi di marijuana che sarebbe stata presto seminata, mentre l’altro custodiva nel suo marsupio un sacchetto di marijuana già essiccata. Dentro al marsupio teneva anche denaro contante, un bilancino di precisione e l’occorrente per confezionare le dosi. Il secondo ragazzo si è reso conto del rischio che stava correndo ed è scappato. Inseguito dai Carabinieri, è stato rintracciato poco dopo nello stesso casolare, dove aveva fatto ritorno in sella ad una bicicletta rubata a una donna, nel tentativo di distruggere quanto restava degli stupefacenti. Con un ulteriore ispezione del casolare è stata poi rinvenuta dell’altra marijuana per circa 1,7 kg, recuperata e sottoposta a sequestro.

I due, quindi, accompagnati in caserma, sono stati tratti in arresto per i reato di produzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *