Trasforma la casa in una “fabbrica” di marijuana: arrestato a Casalgrande
Coltivazione indoor, sequestrato un chilo di erba

4/3/2012 – Non è stato il giro di clientela, bensì l’odore acre per le scale a tradire un uomo di 27 anni di Lodi ma residente a Casalgrande, che nel suo appartamento aveva allestito una grossa coltivazione di marijuana: nell’alloggio i Carabinieri hanno scoperto una serra, un essicatoio, materiale perla coltivazione e la produzione, oltre a un chilo di “erba”.  Il “contadino” è stato arrestato

Ieri sera alle i carabinieri di Casalgrande sono andati a colpo sicuro in un condominio del paese: l’atrio erainvaso da un fortissimo odore di marijuana che arrivava da un appartamento al piano terra. Dopo aver suonato inutilmente, i militari si sono appostati sino a quando da una finestra sono cadute tre grucce con appe dei rami di marijuana lasciati a essicare.  Avuta così certezza della presenza di persone nell’appartamento, i Carabinieri i militari riuscivano a farsi aprire la porta.

La perquisizione si è conclusa col ritrovamento di 757 grammi di marjuana e vario materiale idoneo alla produzione, tra cui due lampade utilizzate all’interno di una serra ricavata in un box tipo Mammoth lite posto nella camera, un termostato per i controllo delle temperature, due aspiratori, un bilancino ed altro materiale per la produzione. Nel piccolo giardino antistante la cucina i carabinieri hanno rinvenuto 12 piante già tagliate. E subito scattato l’arresto.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *