Prende a bastonate figlia e moglie per un cuoricino disegnato in camera : le donne in ospedale, il violento in carcere

13/3/2017 – Ha preso a bastonate la figlia di 17 anni e la moglie intervenuta in difesa della ragazza. E tutto per cuore, un innocente cuore disegnato in camera dalla giovane, ma ritenuto indecente, forse peccaminoso dal genitore. Una scena di intollerabile violenza famigliare, avvenuta davanti agli altri figlioletti che in lacrime si sono stretti alla mamma.

Mentre madre e figlia finivano all’ospedale per le botte ricevute, il padre energumeno è finito in carcere con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personale aggravate. L’autore della violenza è un uomo di 54 anni abitante a Reggio, di cui non viene precisata la nazionalità.  .

cuore

A chiamare il 112 dei Carabinieri di Reggio Emilia, poco dopo le 10,30 di ieri mattina è la stata una ragazzina che chiedeva aiuto perché la  mamma e la sorella erano state prese a bastonate dal padre. All’arrivo i carabinieri del nucleo radiomobile hanno trovato in strada la figlia di 17 anni, che invitava i carabinieri a salire a casa dove si trovava la madre che come lei era stata bastonata. Entrati in casa i carabinieri trovavano la donna con attorno i bimbi piccoli in lacrime.
Poco prima l’uomo aveva intimato alla figlia di cancellare un cuore disegnato in camera, ma quando la ragazza non ha obbedito ha infierito su di lei e sulla mamma con un bastone di 68 centimetri con diametro di 6 centimetri. L’arnese è stato sequestrato dai carabinieri, che hanno portato il violento in caserma dove è stato formalizzato l’arresto. A Santa Maria Nuova madre e figlia sono state visitate, medicate e dimesse con una prognosi di 5 giorni ciascuna per traumi riportati a seguito delle bastonate ricevute.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Carlo Menozzi Rispondi

    14/03/2017 alle 09:10

    “Di cui non viene precisata la nazionalità ….” Si accettano scommesse!!
    Second me, s’al fosa stee un arsan igliven scret ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *