Nomadi, un’altra lottizzazione abusiva scoperta a Cella
I civici: “Situazione indecente”

I Vigili urbani di Reggio non più tardi di quindici giorni fa  hanno scovato un altro insediamento nomadi abusivo: una vera lottizzazione abusiva su quasi un ettaro di terreno a Cella. Lo rivelano i consiglieri comunali Bellentani e Cinzia Rubertelli di Alleanza Civica.

Scrivono i consiglieri che “Il 23 febbraio scorso la Polizia Municipale, in seguito ad un sopralluogo effettuato in località Cella (via D. Spaggiari), ha comunicato al servizio edilizia di avere riscontrato una lottizzazione abusiva, operata da soggetti formalmente residenti nel campo nomadi comunale di Roncina, su un area agricola di quasi 9 mila metri.

Tale area – aggiungono “sarebbe stata completamente sottratta all’ originaria destinazione agricola mediante livellamenti, inghiaiamenti, allacciamenti alla rete elettrica, nonché con scarichi di reflui in acque superficiali senza depurazione.

Un grave reato quello contestato dal Comune che dovrà imporre il ripristino di un’area che oltretutto ha un vincolo paesaggistico e ricade nelle fasce di rispetto ferroviario e dei depuratori.

Politicamente siamo di fronte all’ ennesimo abuso su area agricola che viene contestato a nomadi che probabilmente pensano di fare ciò che vogliono dopo che prima l’ex Sindaco Delrio ed ora l’Amministrazione Vecchi hanno fortemente sponsorizzato le ormai famose e contestate micro aree per i Sinti che volevano distribuire in tutta la città.

Sono infatti ormai quasi trenta le contestazioni di questo tipo che in molti casi hanno portato il Comune a confiscare le aree oggetto di abuso.

Una situazione indecente di fronte alla quale un’Amministrazione seria,  dovrebbe mostrare il pugno di ferro e non pensare magari di sanare gli abusi utilizzando la recente legge approvata dalla regione.

Una impostazione politica che sarebbe inaccettabile ed illegittima”.

 

Be Sociable, Share!

2 risposte a Nomadi, un’altra lottizzazione abusiva scoperta a Cella
I civici: “Situazione indecente”

  1. Ale Rispondi

    08/03/2017 alle 09:11

    Ruspe sui campi nomadi!

  2. giuseppe Rispondi

    10/03/2017 alle 16:43

    Chiunque fa abusi non può essere tollerato, altrimenti è il caos.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *