Elezioni Bonifica, il Tar boccia Coldiretti
“Giusto aver annullato il voto”

di Pierluigi Ghiggini

7/3/2017 – I voti irregolari o viziati era in numero molto superiore ai  191 voti di differenza tra le due liste. Le elezioni del consorzio di Bonifica dell’Emilia centrale erano da annullare , come in effetti è avvenuto. Gli atti compiuti dal Comitato  amministrativo prima, e poi dalla Regione Emilia-Romagna, del commissario e del consulente dottor Zincani, sono corretti e legittimi.

Il Tar di Parma ha così respinto i ricorsi presentati dall’avvocato Carullo per conto di Ugo Franceschini, il capolista di Coldiretti  e vincitore sulla carta delle elezioni del novembre 2015, viziate da brogli e irregolarità, contro la mancata proclamazione degli eletti, il commissariamento del Consorzio di Bonifica e l’avvenuto l’annullamento del voto di fine 2015. Il procedimento era stato messo in moto dai ricorsi della lista Terracqua guidata da Roberta Rivi.

 

Con la sentenza del 25 gennaio ma pubblicata oggi (presidente Sergio Conti, estensore Marco Poppi) il collegio parmigiano) ha dichiarato improcedibile il ricorso introduttivo di Franceschini, e in parte ha respinto e in parte ha dichiarato inammissibili i motivi aggiunti.  Ha condannato il ricorrente al pagamento delle spese di giudizio in misura di duemila euro per il Consorzio, duemila euro per per la Regione, mille euro per Roberta Rivi e gli latri quattro controinteressate (gli altri candidati della lista Terracqua).

consorzio_bonifica_emilia_centrale_555

Al centro della decisione del Tar, la correttezza dei controlli e dell’esame degli atti compiuti dall’ex procuratore di Modena Zincani, che ha attestato come i voti irregolari (definiti “inattendibili”) fosse di gran lunga superiore allo scarto di 191 voti risultate tra Franceschini e la Rivi. Da qui il commissariamento e l’annullamento delle elezioni consortili.

A questo punto non sussistono più ostacoli perché si proceda a nuove elezioni.

Be Sociable, Share!

2 risposte a Elezioni Bonifica, il Tar boccia Coldiretti
“Giusto aver annullato il voto”

  1. Mario Guidetti - tavolo Hemingway Rispondi

    07/03/2017 alle 22:06

    Si prende atto ma…chi è/sono i responsabili? – chi paga per ripetere le elezioni? (144.100 euro – s.e.&.o.) – quali le regole per le prossime elezioni? – amarezza

  2. paolo Rispondi

    08/03/2017 alle 10:23

    per me non erano neanche da fare le elezioni del dicembre 2015 con lettere spedite oltre la scadenza del 3 novembre per presentare una lista anche alternativa alle due presenti , come aveva denunciato anche un consigliere con tanto di e-mail alla regione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *