Arena Campovolo, attacco in forze dei 5 Stelle
“Perchè i soldi della Regione e della Manodori a un’iniziativa targata Pd?”

 27/3/2017 – I 5 Stelle partono all’attacco in forze contro l’affaire dell’arena Grandi Eventi al Campovolo: non entrano nel merito del progetto voluto a spada tratta dal sindaco Luca Vecchi, ma mettono il dito sul giro politico economico che in un modo o nell’altro vede al centro il Pd reggiano.

In due interpellanze fotocopia al governatore Bonaccini e al primo cittadino di Reggio, il consigliere regionale Gianluca Sassi e il consigliere comunale 5 Stelle Norberto Vaccari chiedono quale sia l’interesse pubblico che motiva 1,7 milioni di contributo della Regione, attraverso i fondi europei Fers,  e i 200 mila euro approvati non senza polemiche dalla fondazione Manodori: investimento che secondo gli interpellanti non sarebbe in linea con le finalità dell’ente di piazza Del Monte, che ammette – sottolineano le interpellanze – solo interventi a favore di enti e organizzazioni no profit. Ma è noto che il Pd e il Comune hanno un peso nella fondazione.

Arena Campovolo,rendering del progetto Coopservice: visione generale

Arena Campovolo,rendering del progetto Coopservice: visione generale

Ecco il testo dell’interrogazione di Vaccari:

“- Si apprende dalla stampa locale che la Fondazione Manodori ha deliberato di finanziare, con la cifra di 200.000 euro, l’Arena spettacoli che un pool di aziende private ha deciso di costruire nell’area non operativa dell’aeroporto, dopo che la società Aliante (riconducibile al  PD) ha avuto l’area in concessione ed agisce insieme alla coop. CoopService.

– lo stesso progetto di Arena spettacoli ha avuto un contributo, da parte della Regione Emilia Romagna, di 1,7 milioni di euro.

– la mission della Fondazione Manodori, in cui il Comune esprime due consiglieri, recita: “La Fondazione Manodori è un ente privato che opera senza scopo di lucro per migliorare il contesto sociale. Interviene in risposta ai bisogni. Lavora al fianco di altre realtà per il bene comune.
Integra il lavoro di enti, istituzioni associazioni. Mette a disposizione fondi per favorire percorsi di crescita e di innovazione.
Propone progetti propri e sostiene iniziative e attività di soggetti non profit, enti locali, parrocchie, ospedali, scuole e università, associazioni di volontariato, cooperative sociali, istituzioni culturali e religiose.”

– per accedere a finanziamenti e/o contributi da parte della Fondazione Manodori, dal sito della fondazione stessa, le condizioni sono:

  • ammessi solo enti ed organizzazioni no profit
  • progetti nei settori assistenza e volontariato, educazione e formazione, salute pubblica, arte e cultura
  • esclusi progetti di raccolta fondi per conto terzi
  • escluse spese di progettazione per costruzioni o restauri
  • idoneo piano finanziario per le realizzazione del progetto

Si chiede:

  • quali siano le caratteristiche di interesse pubblico che hanno motivato il contributo regionale di 1,7 milioni di euro per tale progetto di iniziativa privata portato avanti da una società riconducibile ad un partito politico e da una cooperativa che nulla ha a che fare  con il mondo dello spettacolo;
  • quali siano le caratteristiche di interesse pubblico che hanno motivato il contributo da parte della Fondazione Manodori di 200.000 euro per tale progetto di iniziativa privata portato avanti da una società di un partito politico e da una cooperativa il cui business è nel settore delle pulizie e della vigilanza. Quindi nulla a che vedere con la mission, né con le caratteristiche per cui la Fondazione, in qualità di ente benefico, dovrebbe rilasciarle”.
Be Sociable, Share!

3 risposte a Arena Campovolo, attacco in forze dei 5 Stelle
“Perchè i soldi della Regione e della Manodori a un’iniziativa targata Pd?”

  1. Fabrizio Bigi Rispondi

    27/03/2017 alle 18:51

    Sulla stessa lunghezza d’onda della Raggi sulle Olimpiadi….

    • Fausto Poli Taneto Rispondi

      28/03/2017 alle 14:04

      Allora nessuno deve più’ opporsi? Credo che dovrebbero sistemare le strade. Poi l’Arena e’ anche questione di cultura. Penso che anche il Mapei stadium andrebbe bene. Certamente per imboccare la coopservice……..
      ne faranno altre mille di arene….

  2. Ivaldo Casali Rispondi

    27/03/2017 alle 20:31

    Per gli altri Gruppi di “opposizione” va tutto bene!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *