Spaccio di droga alle fermate di bus: nigeriano in manette

I Carabinieri della stazione di Corso Cairoli di Reggio Emilia hanno messo le manette a un nigeriano di 26 anni residente in città sorpreso vendere al terminal dei pullman di piazzale Europa, alcuni grammi di marjuana ad uno studente reggiano di 19 anni arrivato in autobus. Uno scambio fugace che tuttavia non è passato inosservato ai carabinieri, subito intervenuti Per bloccare pusher e cliente. Il primo aveva una decina di dosi di marjuana già confezionate del peso di oltre 10 grammi, una settantina di euro provento dello spaccio e 3 cellulari per mantenere i contatti con i clienti. Nella disponibilità del giovane, invece i tre grammi scarsi appena acquistati dallo spacciatore. E’ la conferma di un fenomeno, rilevato da recenti indagini dei carabinieri, di frammentazione del mercato. L’incremento della domanda sta modificando il sistema di vendita gli spacciatori vengono oramai raggiunti sui social o via whatsapp per curare le consegne alle fermate degli autobus.

In questo modo, lo spaccio avviene in maniera meno visibile: le parti sono già d’accordo e quando si incontrano alle fermate lo scambio si concretizza in pochi secondi, lontano da occhi indiscreti e dalle sempre più numerose telecamere che sorvegliano la città.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *