Reggiani in corteo per la sicurezza

di Giulia Cherubini*

25/2/2017 – Altolà alla delinquenza: la città deve tornare a essere tranquilla e, dunque, vivibile.
Questo il messaggio lanciato dai cittadini reggiani che stasera attraverseranno la città durante la fiaccolata promossa dalla Lega Nord contro la criminalità. Il ritrovo è previsto alla Chiesa di Sant’Antonio in via Manara (zona Rosta Nuova) alle ore 18 con partenza prevista per le 18.30. Il corteo toccherà i punti “caldi” della città, quelli nei quali si sono verificati più scippi, furti e in cui la  delinquenza sembra ormai diventata “padrona di casa”.
La fiaccolata proseguirà in zona Mirabello, attraverserà la via Emilia e terminerà al teatro Valli in piazza della Vittoria intorno alle 20. Fratelli d’Italia- An ha aderito ufficialmente alla manifestazione.
«Un percorso simbolico, oltreché delicato – spiega Matteo Melato commissario provinciale Lega Nord, e organizzatore del corteo.  «Un momento importante per i cittadini che intendono far sentire la propria voce contro il degrado e la criminalità che sta soffocando la nostra città – sottolinea Gianluca Vinci, segretario della Lega Nord Emilia –: la sicurezza dei cittadini, del resto, è da sempre uno dei temi per cui si batte la Lega Nord e per questo ci teniamo particolarmente ad invitare tutti a partecipare».
Qual è l’obiettivo di questa manifestazione?

Matteo Melato con Salvini

Matteo Melato con Salvini

«Dare voce a persone che ormai sono esasperate – continua  Melato – e mi riferisco sia ai cittadini che ai commercianti, ad imprese e aziende. Noi vogliamo spronare la giunta comunale, ma ovviamente intendiamo far salire la nostra voce sino ai piani della politica romana, affinché si faccia qualcosa di concreto per porre fine a questo clima da far west.
Nello specifico cosa rivendicate?
Chiediamo che i cittadini vengano ascoltati e  che vengano date loro risposte concrete.
E’ la vostra prima iniziativa in questo senso?
No, ci siamo mobilitati anche contro la presenza di stranieri “molesti” nel parcheggio dell’ospedale.
E quale risultato avete ottenuto?
Abbiamo ottenuto l’istituzione di un presidio temporaneo della polizia municipale che, però, l’amministrazione ha già tolto, oltre a negare altri controlli nella medesima zona.
Con il corteo odierno intendete, dunque, continuare a dare voce alle paure dei cittadini…
Sì, i reggiani hanno ormai paura a vivere nella loro città, nonostante le parole rassicuranti del sindaco, Luca Vecchi, che afferma che a Reggio “va tutto bene e che il sistema di accoglienza è efficiente”.
Lei, invece, cosa ne pensa?
Vedo che i commercianti sono costretti a mettere in conto dei “costi indiretti” dovuti a furti, rapine e danneggiamenti. La loro consapevolezza non è più legata al “se accadrà”, ma al “quando accadrà”. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: l’abbandono degli esercenti del centro storico. Così è stato nella zona di San Pietro,e così è prevedibile che accadrà anche in altre zone della città.
Ritiene che saranno in molti a partecipare alla fiaccolata stasera?
Speriamo che partecipi tanta gente. Alla fiaccolata organizzata nel 2014 per lo stesso motivo parteciparono circa 150 cittadini: speriamo che il numero sia lo stesso o maggiore. Ad oggi ho incontrato rappresentanti di comitati (che fanno capo a partiti diversi dalla Lega) che mi hanno detto che parteciperanno.
Da chi nasce l’idea di questo corteo?
Da me e dalla Lega Nord, perché ci sembra arrivato il momento di dar voce e gridare ancora più forte il nostro disappunto: altri partiti politici non stanno ascoltando i cittadini e le loro richieste di sicurezza.
Ci sono altri partiti che vi sostengono?
Hanno aderito Fratelli d’Italia e, a livello informale, alcuni comitati cittadini. Alla “fiaccolata per la sicurezza” parteciperanno anche il segretario cittadino del Carroccio, Pietro Menozzi, il commissario del distretto ceramico Roberto Monti, la responsabile antimafia dell’Emilia Catia Silva e la presidente dell’associazione Donne Emiliane, Claudia Bellocchi.
Oltre a quella odierna, avete già in agenda altre iniziative?
Non abbiamo in previsione altre fiaccolate ma abbiamo numerose proposte sul tema della sicurezza. Il capogruppo della Lega Nord, Vinci, presenterà al prossimo consiglio comunale tre mozioni chiedendo la dotazione dello spray al peperoncino come strumento di difesa alla Polizia Municipale, una stretta collaborazione con le Ggev (Guardie giurate ecologiche volontarie ndr) per il controllo delle aree verdi e la pianificazione di agevolazioni per chi intende aprire locali nelle zone degradate della città con lo scopo di riportare gente e, quindi, allontanare malviventi».

(DALLA VOCE DI REGGIO EMILIA)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *