parcheggio rom

Da ormai alcune settimane il parcheggio del Foro Boario è stato occupato dai nomadi e dai loro camper come una vera e propria campina. Come era prevedibile l’ordinanza del Comune del 15 settembre scorso in vigore per 60 giorni, non ha risolto il problema e i Rom sono puntualmente tornati ad occupare la zona. “Alcuni cittadini si sono rivolti alla Lega Nord Reggio Emilia per denunciare non solo il degrado provocato dai nomadi, ma anche le minacce subite dagli stessi – ha dichiarato il segretario della Lega Nord Emilia Gianluca Vinci – gli abitanti raccontano una situazione insostenibile, dovuta non solo alle minacce ma da un clima di paura che non gli permette di rivolgersi alle forze dell’ordine per le possibili ritorsioni da parte dei nomadi”. In quest’ultima settimana il numero dei camper occupanti è aumentato in modo esponenziale e nello stesso modo è cresciuto il degrado che i Rom occupanti hanno creato nella zona circostante. “Il parcheggio sembra un vero e proprio immondezzaio – ha dichiarato Pietro Menozzi, segretario della Lega Nord Reggio Emilia – l’amministrazione deve ora intervenire sul problema e non rimandandolo come ha fatto finora con provvedimenti poco risolutivi”. La Lega Nord chiede al sindaco Luca Vecchi e all’assessore Natalia Maramotti di intervenire con urgenza per ridare dignità al parcheggio del Foro Boario ma anche in tutte quelle aree di sosta (per esempio di fronte all’Obi), che vengono utilizzate dai nomadi come vere e proprie campine.

Avv. Gianluca Vinci

Capogruppo Lega Nord Reggio Emilia

Segretario Lega Nord Emilia

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *