Con la “maria” faceva anche un divano letto
Altri 6 chili (dopo i 70) scovati in un garage di Botti il canapaio

6/2/2017 – Altri guai per Daniele Botti, il titolare del Growshop-Canapaio Reggio di via Jacopo da Mandra, arrestato sabato perché nella sua abitazione di Castelnovo Sotto aveva  circa 70 chili di droga, tra  marijuana e hascisc.  

Dopo l’ingente sequestro, i carabinieri della compagnia di Guastalla hanno  localizzato un garage pieno di droga: altri  6 chili di marjuana che vanno ad aggiungersi al carico già scoperto dai militari di Guastalla, di Poviglio e di Castelnovo Sotto (che hanno condotto le indagini) che hanno condotto le indagini.

La marijuana trovata dai Carabinieri nel garage di Castelnovo Sotto

La marijuana trovata dai Carabinieri nel garage di Castelnovo Sotto

 

Sotto la “lente d’ingrandimento” dei carabinieri anche il profilo Facebook del commerciante arrestato che, già a giugno del 2015, aveva postato la foto un angolo di una camera con un letto fatto interamente di marjuana, raccogliendo 120 like e 11 condivisioni. Sulla foto il post citava testualmente “monolocale affittasi già ammobiliato molto confortevole….. a qualcuno interessa?”. Una frase dal contenuto ironico o un messaggio per eventuali clienti? La risposta arriverà dalle indagini condotte dai carabinieri per ricostruire il maxi giro d’affari di Botti.

droga Botti 2

Un divano letto di sacchi di marijuana postato sul profilo Facebook di Daniele Botti

 L’arresto era avvenuto sabato a Casìtelnovo Sotto  al termine di una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del reggiano, indicato come un possibile grossista di stupefacenti. In un armadio c’erano 40 chili di marjuana, sotto il materasso della camera da letto 27,8 chili di hascisc e  dentro una borsa da computer 18 mila  euro in contanti. E domenica sera, quando il commerciante del “canapaio” era già in carcere, i carabinieri sono entrati in un garage in  centro a Castelnovo Sotto, in uso all’arrestato, e lì hanno rinvenuto altri sei chili di marijuana. A questo punto si cercano altri depositi.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *