Noto medico andava in studio con pistola carica alla cintura, un pugnale e una katana in macchina: denunciato dai Carabinieri

25/2/2017 – Guidava  con la pistola alla cintura e colpo in canna. E in macchina aveva un pugnale e una  katana e pugnale in macchina:  viaggiava così un noto medico reggiano, di 50 anni, fermato dai Carabinieri di  Albinea che lo hanno denunciato alla Procura della Repubblica per porto abusivo di armi.

E’ accaduto l’altra mattina nel corso di un controllo stradale, quando i militari hanno fermato il medico che stava andando nel suo studio alla guida di una utilitaria. Messi sull’avviso da un atteggiamento ritenuto sospetto, hanno proceduto alla perquisizione personale, trovandogli addosso, nella cintura dei pantaloni coperta dalla giacca,  una pistola Beretta cal. 9×21 con colpo in canna e caricatore con 14 munizioni, detenuta per uso sportivo (poteva portarla fuori casa solo per andare a sparare al poligono), nonché un pugnale ed una katana nella macchina.

 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Berto Rispondi

    26/02/2017 alle 20:46

    Vogliamo il nome di questo cane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *