Seconda vittoria consecutiva della Reggiana di mister Menichini: “Vittoria del derby dedicata ai tifosi”.

di Carlo Codazzi – Leonardo Menichini ha commentato il successo con pacatezza: “Sono contento della vittoria perché i ragazzi lavorano con grande entusiasmo. Nel 1° tempo abbiamo faticato per il pressing aggressivo del Modena che ci chiudeva tutti gli spazi. Nella ripresa abbiamo girato meglio la palla creando diverse opportunità per il raddoppio favoriti anche dal  loro calo. Gli avversari in casa nostra si chiudono e noi dobbiamo saper girare la palla per sbloccare la gara. Oggi abbiamo gestito bene la partita, ma si può fare meglio facendo qualche passaggio in più con cambi di gioco. Per me è un successo meritato che dedichiamo ai tifosi e al nostro presidente che era in tribuna per incoraggiarci, ma sabato ci aspetta già una gara difficile. Il mio obiettivo è vincere offrendo un bello spettacolo. Marchi? Ha fatto un’ ottima gara in cui si è speso a favore dei compagni in fase di non possesso. Senza palla bisogna pressare  e la prima difesa comincia dagli attaccanti. Ettore ha fatto bene sia sotto il profilo offensivo sia sotto quello dello spirito di sacrifico. Capuano si lamenta? Voglio rivedere le immagini, ma il rigore penso non ci fosse. Perilli non ha fatto parate, ricordo solo un tiro fuori di poco nel 1° tempo. Se c’è una squadra che ha creato oggi è stata la Reggiana”.

Andrea Bovo ha sottolineato l’importanza della continuità di risultati ritrovata:” E’ stata una vittoria importante che ci dà morale e dà continuità al successo di Santarcangelo – ha commentato -. Il Modena è stato molto aggressivo e ci faceva sbagliare su un campo veloce che non dava tempo per pensare alla giocata, poi è calato fisicamente nella ripresa, così noi abbiamo alzato il baricentro trovando un gran gol. Bravi noi a sfruttare a nostro vantaggio gli episodi anche se nel 2° tempo ci siamo abbassati troppo e non trovavamo le punte con le giocate giuste”.

Tanta giustificata gioia per Max Carlini autore della splendida rete che ha dato il successo ai granata: ”Ci tenevamo a fare bene nel derby  e siamo contenti del risultato e sono molto felice per il mio bel gol – ha detto sprizzando gioia -. E’ stata una giocata d’istinto: ho visto la palla alta che scendeva e ho colpito così. Ho corso tanto? Sono abituato a giocare dietro le punte e a fare la fascia avanti e indietro. Mi piace aiutare la squadra, se poi se arriva anche la giocata personale tanto meglio. Oggi i gialloblu accorciavano e chiudevano gli spazi, poi passati in vantaggio siamo riusciti a palleggiare perchè  loro ci lasciavano più spazi”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *