Mazzata alla Bosch Rexroth, 130 esuberi a Modena e Vezzano
Lavoratori in rivolta, dieci ore di sciopero

10/2/2017 – La scure di 130 esuberi (licenziamenti) si abbatte sugli stabilimenti Bosch Rexroth di Modena e Vezzano sul Crostolo. Dopo 18 mesi di trattative sul nuovo integrativo aziendale e la stabilizzazione dei precari, trattative alla fine rivelatesi inutili, il gruppo ha presentato un piano industriale con una quantità massiccia di esuberi e la previsione di mobilità tra i due stabilimenti, distanti tra loro una cinquantina di chilometri.

Dura la reazione della Rsa e dei  sindacati metalmeccanici che hanno proclamato dieci ore di sciopero.

Lo stabilimento di Vezzano sul Crostolo

Lo stabilimento di Vezzano sul Crostolo

“Il nuovo inatteso piano industriale, secondo l’esposizione dell’azienda – scrivono la rappresentanza sindacale aziendale, la Fiom, laFim e la Uilm di Modena e Reggio Emilia,  si incardinerà sulla dichiarazione di 130 esuberi, sull’aumento delle turnistiche fino a diciotto turni, sulla revisione dei processi produttivi, sul taglio del fatturato non a valore, sulla esternalizzazione di parte delle lavorazioni e un punto non espresso esplicitamente potrebbe essere una mobilità delle maestranze fra i vari stabilimenti distanti tra di loro oltre 50 km”.

“Questa situazione si inquadra in un momento in cui l’area italiana della Bosch è in crescita e risponde bene alle esigenze industriali .ma rischia di soccombere sotto la sola logica del “più profitto” senza tenere conto della conciliazione di vita e lavoro, del sostegno ricevuto dai territori e, non ultimo e marginale, dalle Lavoratrici e dai Lavoratori”.

Le organizzazioni sindacali  “svolgeranno nei prossimi giorni assemblee urgenti in tutti i siti, confermando il blocco degli straordinari e dei sabati lavorativi oltre a proclamare un pacchetto di 10 ore di sciopero da articolare secondo modalità territoriali che saranno illustrate nelle assemblee”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *