Foibe, il Pd in consiglio cala le braghe sul negazionismo di Aq16

14/2/2017 – Non ha fatto una bella figura la maggioranza di sinistra del consiglio comunale di Reggio Emilia, che ieri pomeriggio ha rifiutato di discutere il documento urgente presentato da Forza Italia sul Giorno del ricordo e la contro-manifestazione indetta dal centro sociale Aq16, in cui nel corso del comizio in piazza Del Monte è stato affermato a più riprese che “le foibe sono un falso storico” e che i morti ammazzti dai titini erano persone colpevoli di stragi e uccisioni contro le popolazioni slovene e croate. Ciò nel contesto di una mobilitazione per negare l’agibilità politica alle destre, con l’aggiunta che “se i partigiani ne avessero fatti fuori di più (di fascisti, ndr.), non saremmo in questa situazione”.

Il corteo di Aq16 contro il Giorno del ricordo e "i fascisti in piazza"

Il corteo di Aq16 contro il Giorno del ricordo e “i fascisti in piazza”

L’odg di condanna delle affermazioni negazioniste è stato presentato d’urgenza da Pagliani, Bassi e Caccavo. Quando il capogruppo azzurro ha preso la parola come da regolamento, Il dem Saccardi è uscito dall’aula. Poi ha preso la parola Lucia Lusenti di Sinistra Italiana, che ha spiegato perché la maggioranza avrebbe votato contro: ha messo in dubbio la veridicità di quanto riportato dai media sul corteo e il comizio di Aq16, e ha affermato che sulle foibe e la guerra in Istria le fonti storiche sono contradditorie.

Il risultato è che il Pd ha nascosto la testa sotto la sabbia e, votando no,  ha impedito la discussione in consiglio. In linea del resto con l’atteggiamento pilatesco dell’amministrazione Vecchi, che per il Giorno del Ricordo non ha diramano nemmeno due righe di comunicato, nonostante la celebrazione sia prevista da una legge dello Stato. E non ha nemmeno erogato l’elettricità alla manifestazione della destra in piazza Prampolini, perché l’impianto pubblico si è improvvisamente guastato. La manifestazione è stata fatta grazie al collegamento alla rete elettrica messo a disposizione di un commerciante.

La manifestazione del Giorno del Ricordo sotto il Municipio

La manifestazione del Giorno del Ricordo sotto il Municipio

Il consiglio comunale dovrà comunque occuparsi della questione, perché Forza Italia ripresenterà l’odg secondo la procedura ordinaria. Si potranno così apprezzare le posizioni del Pd sulle foibe,  su Aq16 e sullo sconcertante silenzio dell’amministrazione comunale.

Lo stesso documento, ha anticipato Pagliani, sarà presentanto al consiglio provinciale.

(p.l.g.)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *