Brevini a stelle e strisce: completata la cessione dell’80% alla multinazionale Dana
Operazione superiore ai 150 mln

2/2/2017 – Brevini Group Spa di Reggio Emilia e la multinazionale Usa Dana Incorporated, quotata alla Borsa di New York, hanno annunciato questa mattina il completamento dell’acquisto da parte di Dana dell’80 percento dei business Brevini Power Transmission e Fluid Power. Grazie a questo accordo, Brevini avrà accesso a nuovi segmenti e a nuove aree geografiche, aumentando significativamente le opportunità di diffusione dei propri prodotti sul mercato globale.

Un comunicato di Brevini sottolinea come “grazie al know-how e alle competenze Brevini, questa acquisizione amplia da subito il portafoglio di prodotti Dana, includendo tecnologie adiacenti al settore dell’azienda e facendo di Dana l’unico provider di soluzioni off-highway in grado di gestire l’energia necessaria sia al movimento dei veicoli che agli azionamenti fondamentali. Dana acquisisce in questo modo anche le tecnologie per i veicoli cingolati, raddoppiando il mercato di riferimento per i sistemi di trasmissione off-highway. L’acquisizione crea inoltre una piattaforma di tecnologie comprovate funzionale ai mercati finali Dana di veicoli commerciali e leggeri, contribuendo ad accelerare le iniziative di ibridizzazione ed elettrificazione dell’azienda.

I settori industriali in cui Brevini svolge la propria attività stanno attraversando un momento di forte cambiamento. La combinazione delle organizzazioni Brevini e Dana crea un formidabile nuovo protagonista in questo mercato così dinamico – dice Renato Brevini, presidente del gruppo reggiano  -La globalità di Dana, l’eccellenza operativa, la profonda conoscenza del settore e il posizionamento come fornitore di alto livello per i produttori innalzerà il profilo dei prodotti Brevini e ne aumenterà la diffusione sul mercato. Questa importante collaborazione segna un cambio di passo nella nostra storia” continua Brevini, “ed è rappresentata anche nel nostro nuovo logo Dana-Brevini, a breve visibile sui nostri principali stabilimenti nel mondo”.

L’acquisto iniziale da parte di Dana riguarda l’80 per cento delle quote di Brevini Power Transmission e di Brevini Fluid Power; l’operazione prevede inoltre un’opzione di acquisto per Dana ed un’opzione di vendita per Brevini Group per il rimanente 20 percento delle quote entro il 2020. Brevini Group S.p.A. nell’operazione è stata assistita dallo studio legale Sutich Barbieri Sutich di Reggio Emilia.

L’operazione ha un valore superiore ai 150 milioni di euro.

“Brevini è un’azienda forte e rinomata, come Dana impegnata a offrire ai propri clienti tecnologie avanzate, dalle prestazioni e dalla resistenza notevoli” ha dichiarato James Kamsickas, presidente e CEO di Dana. “Ammiriamo da sempre gli eccezionali prodotti Brevini, l’attenzione dedicata al cliente e la cultura dell’azienda. Sono queste le motivazioni che ci hanno spinto a pianificare l’acquisizione in un momento particolarmente opportuno del ciclo aziendale del settore off-highway.”

“La linea di prodotti Brevini completa l’offerta attuale di Dana integrando nuove soluzioni per il settore edile, dell’escavazione, della movimentazione di materiali e di altre attrezzature off-highway” ha dichiarato Aziz Aghili, presidente di Dana Off-Highway Drive and Motion Technologies. E allo stesso tempo ci sarà un’espansione delle opportunità nel mercato industriale, in cui sia Dana che Brevini lavorano da decenni e che sarà oggetto di ulteriore sviluppo”.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. aristide Rispondi

    03/02/2017 alle 10:58

    Per Reggio la fine di una storia industriale ! Quante altre sono in fila per cercare una Dana e diventare così semplice luogo di produzione. Vi ricordate la Landini di Massey Ferguson ? Per fortuna che intervenne il gruppo Morra di Cuneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *