Paolo Rozzio è il “The Wall” granata: “Perfetta la nostra gara col Fano”.

di Carlo Codazzi – La Reggiana ha concesso pochissimo all’attacco del Fano, palo di Gabbianelli a parte, e il merito della continuità della tenuta difensiva dei granata va ascritto anche a Paolo Rozzio da parecchie gare in versione “The Wall”: “Non era facile come sembrava vincere sul campo del Fano che ha messo la gara sul piano della battaglia . – ha commentato il “centralone” di Menichini -.  Siamo stati bravi a interpretare la partita e a non abbassarci tenendo gli avversari lontano dalla nostra area perché loro cercavano i lanci lunghi per giocare le seconde palle. La nostra interpretazione del match è stata perfetta e vincere gare come quella col Fano dà morale, oltre ai 3 punti per la classifica”.

La Reggiana, a Fano, ha impressionato per la personalità mostrata nella ripresa: “Abbiamo gestito di più la gara nel 2° tempo perché il Fano ha calato il pressing offensivo – ha spiegato -. Gli avversari erano più lunghi e ci hanno concesso maggiori spazi per giocare la palla e fare possesso, poi, dopo il 2-0 siamo riusciti a gestire ancora meglio il vantaggio. Il duello con Germinale? Ce le siamo date in modo sportivo – ha scherzato -. Ho conosciuto Domenico quest’estate e ho grande rispetto per lui che è un ottimo giocatore. Il mio giallo? Direi eccessivo dovuto, forse, alle proteste continue del pubblico perché non ho commesso un fallo grossolano. Comunque, sono solo a quota 2 ammonizioni e non si è compromesso nulla. L’abbraccio finale della squadra a Narduzzo? Davide si allena alla grande, ero sicuro che avrebbe sostituito Simone al meglio e noi difensori eravamo assolutamente tranquilli. Perilli e Narduzzo sono entrambi ottimi portieri, bravo quest’ultimo a farsi trovare pronto al momento giusto”.

Ora il pensiero va al big match col Padova: “Era importante vincere prima con l’ultima della classe – ha sottolineato – perchè i campionati si vincono battendo le piccole e noi abbiamo già perso punti con Forlì e Ancona. La vittoria col Fano ci permette di preparare al meglio la sfida al Padova”. Menichini pare aver scelto la linea difensiva titolare che in mezzo prevede Rozzio in coppia con Spanò. “Adesso il mister sta andando in questa direzione, ma non credo che l’attuale sia la definitiva difesa titolare perché in mezzo siamo in 4 difensori di grande livello che si allenano al massimo e chi è entrato in campo si è sempre fatto trovare pronto”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *