Reggiana sfortunata a Bolzano: colpisce 3 pali, segna con Cesarini, poi un errore di Perilli regala il pari al Sudtirol.

11/02/2017 – Incredibile! La partita di Bolzano ha qualcosa di incredibile. Dopo tre legni, un primo tempo fantastico e una ripresa con la palla sempre tra i piedi, a parte un paio di sortite offensive del Sudtirol, la Reggiana riesce a farsi raggiungere in una gara che stava meritatamente vincendo e che solo un regalo agli avversari avrebbe rimesso in gioco. A commettere il grave errore, questa volta, è stato il portiere granata Perilli, che ha nettamente sbagliato il tempo dell’uscita, concedendo a Gliozzi la palla di un immeritato 1-1 per il Sudtirol.

LE FORMAZIONI

Il Sudtirol di Viali scende in campo col 4-3-3 che prevede Marcone in porta, Tait, Di Nunzio, Bassoli e Sarzi Puttini dietro; Broh Tonye, Bertoni e Fink a centrocampo, con Tulli, Gliozzi e Cia davanti.

La Reggiana di Menichini a Bolzano conferma il 4-3-1-2 con Perilli in porta, Ghiringhelli, Spanò, Rozzio e Contessa dietro; Sbaffo, Genevier e Bovo in mezzo, con Carlini dietro a Cesarini e Marchi.

PRIMO TEMPO

Parte alla grande la Regia con un tiro al 4’ di Marchi, parato dal portiere; poi al 12’ Marchi serve Carlini che trova ancora l’estremo locale, mentre al 17’ Ghiringhelli pennella un pallone per Cesarini che colpisce di testa, ma la traversa gli dice di no. La difesa del Sudtirol sembra tutt’altro che impenetrabile e Ghiringhelli, da destra, riscodella un perfetto cross, dove Cesarini, di piatto destro, trova la base esterna del palo. Al 26’ Carlini intercetta un pallone e invece di servire Marchi a destra, tenta l’eurogol da 40 metri, ma calcia male e purtroppo non imita Beppe Alessi quando trafisse il portiere di destro contro il Real Marcianise. Al 30’ ci prova Marchi, ma Marcone blocca. Al 32’ paura per Sarzi e Ghiringhelli, a causa di uno scontro fortuito, ma dopo le cure, entrambi tornano in campo. Il Sudtirol è sterile e al 43’ Bovi si vede respinto un bel diagonale da un miracolo di Marcone. Sul successivo corner Cesarini si lancia in acrobazia e con un collo sterno destro d’antologia, centra di nuovo il palo alla sinistra del portiere.

SECONDO TEMPO

Dopo un continuo forcing granata senza esito, la Reggiana va in contropiede con Carlini, che trova un corner, dalla successiva battuta, Marchi fa la torre a Cesarini che mette dentro sul secondo palo: 0-1. Al 28’ il patatrac: lancio del Sudtirol con Spagnoli che fa la sponda a Tulli che serve Gliozzi, controllato da Spanò: la palla è alta e Perilli esce all’impazzata, sbagliando completamente il tempo, tant’è che Gliozzi, con un tocco sotto, salta portiere e difensore e mette dentro a porta vuota: 1-1. Al 32’ la Reggiana rischia di perdere: tiro di Fink dal limite ma Perilli vola e salva almeno il pari. Menichini vuole vincerla e mette dentro Guidone per Genevier, ma il Sudtirol sfiora il gol con Spagnoli. Risponde la regia con Cesarini, Bovo e Contessa, mentre l’arbitro non vede un evidente fallo di mani in area bolzanina. Poi, tutti sotto la curva per l’abbraccio finale: la Regia c’è, ma l’unica a vincere, ieri, è stata la sfortuna. (da La VOCE di Reggio Emilia – l.c)

TABELLINO

Sudtirol -Reggiana 1-1 (p.t. 0-0)

Marcatori: al 15’st Cesarini (R), al 29’st Gliozzi (S).

Sudtirol (4-3-3): Marcone; Tait, Di Nunzio, Bassoli, Sarzi Puttini (dal 42’st Odobo); Broh Tonye (dal 1’st Furlan), Bertoni, Fink; Tulli, Gliozzi, Cia (dal 25’st Spagnoli). A disp.: Montaperto, Riccardi, Lomolino, Terragrossa, Lupoli, Brugger, Rantier. All.: Viali.

Reggiana (4-3-1-2): Perilli; Ghiringhelli, Spanò, Rozzio, Contessa; Sbaffo (dal 36’st Maltese), Genevier (dal 41’st Guidone), Bovo; Carlini; Cesarini, Marchi. A disp.: Narduzzo, Lombardo, Sabotic, Calvano, Panizzi, Trevisan, Rizzi. All.: Menichini.

Arbitro: Panarese di Lecce.

Note: minuti di recupero: 2 nel primo 4 nel secondo; ammoniti al 45’st Spagnoli (S); al 13’st Sbaffo (R).

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *