Sfida playoff a Sassari per la Grissin Bon.
Coach Menetti: “E’ il momento più difficile degli ultimi anni”.

di Carlo Codazzi – Domani la Grissin Bon affronta una trasferta delicatissima a Sassari in cui dovrà cercare la vittoria per uscire dal tunnel della crisi. Palla a 2 al PalaSerradimigni alle 20.45 (diretta Tv RaiSport 1) per la sfida Banco Sardegna Sassari-Grissin Bon entrambe a quota 18 punti in classifica con i biancorossi quarti e i sardi quinti per via dello scontro diretto a favore di Reggio. Davanti ci sono l’EA7 Milano, Venezia e Avellino, ma la truppa di Menetti deve guardarsi dietro perché la zona play off è tutt’altro che sicura.

Massimiliano Menetti in conferenza stampa alla "Chierici".

Massimiliano Menetti in conferenza stampa alla “Chierici”.

”Stiamo attraversando il momento più difficile degli ultimi anni –ha spiegato coach Menetti – e Sassari è la squadra più in forma del momento  assieme a Venezia. Il Banco è in fiducia attualmente, gioca una bella pallacanestro e aveva già mostrato le sue qualità già nel match di andata quando aveva accumulato un grosso vantaggio. Alla fine abbiamo vinto noi e ho notato che c’era molta rabbia in loro per l’occasione persa. Voglio verificare a che punto siamo con i nostri problemi –  ha aggiunto – contro una squadra forte come Sassari. Dispiace perdere, ma è più importante saper gestire i momenti duri che quelli belli. Siamo tutti uniti per uscire dalla situazione negativa”.

Il mercato è venuto in soccorso di Menetti con l’arrivo in settimana di Jalen Reynolds che si è aggiunto al ritorno di Rimas Kaukenas: “Reynolds è un ragazzo molto disponibile e si è allenato con grande attenzione e concentrazione – ha detto soddisfatto Menetti -. Dovrà superare il salto di categoria e digerire la diversità degli allenamenti,ma tiene molto a imparare e fare bella figura e questo mi piace. La voglia di imparare e di applicarsi non è sempre scontata in un giovane. Cercheremo di fargli fare bene le cose semplici in questa fase di inserimento”. Dopo aver chiarito la pronuncia esatta del nome di battesimo di Reynolds (scritto come si pronuncia “Geilen”) il coach ha evitato di pronunciarsi sulla situazione di Lesic e sull’eventualità di un nuovo ingresso per sostituirlo: “Di queste cose dovete parlare col diesse –ha risposto perentorio -. In Pallacanestro Reggiana ci sono ruoli precisi che vanno rispettati. Perché abbiamo “tagliato”James? Non mi va di commentare una notizia già vecchia. A chi assomiglia Reynolds? Non mi viene un paragone specifico con un altro giocatore – ha risposto-. Jalen è il  5 perfetto per caratteristiche tecniche e per la grande fisicità”.

Jalen Reynolds, nuovo centro della Grissin Bon.

Jalen Reynolds, nuovo centro della Grissin Bon.

Il coach ha cercato di ostentare ottimismo giustificato dall’importante recupero di Amedeo Della Valle: ”Amedeo si è allenato senza problemi e la squadra ha lavorato bene tutta la settimana con molta intensità. Questa è la cura migliore per risolvere i problemi. Sono fiducioso per la qualità del lavoro della squadra,dello staff tecnico e della società anche se avremmo bisogno di unire la buona qualità degli allenamenti con la salute e non è ancora così. Gentile e Aradori sono sempre out e di salute piena non ne possiamo proprio parlare – ha chiosato-. Il coach ha concluso la conferenza pre match elogiando ancora Sassari: “ Hanno superato un momento no aggiungendo al roster già forte un play di qualità, David Bell, che ha cambiato gli equilibri di squadra in positivo. La coppa europea poi ha giovato al Banco dandogli ritmo e qualità. Anche l’innesto di Lawal,un grande giocatore, è stato determinante”. Menetti non ha mai vinto a Sassari in regular season da Headcoach: “Ho vinto al PalaSerradimigni, ma da vice di Frates – ha precisato -. Io e i ragazzi abbiamo tanta voglia di tornare a vincere. I problemi sono sorti anche perché nelle ultime 8 gare solo 2 volte siamo stati al completo”. Partenza oggi alle 18 per Sassari con Reynolds che salirà sull’aereo con i nuovi compagni. Menetti ha un solo dubbio che riguarda la convocazione o meno del giovane Lever.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *