Senzatetto trovata a dormire al freddo
Il maresciallo le paga l’albergo

4/1/2016 – E’ stata trovata dormire in un negozio di via Roma dai carabinieri, chiamati dal proprietario che attraverso le telecamere collegate in remoto aveva scoperto la presenza di una sconosciuta nell’esercizio.

Ma non era una ladra: era invece una senzatetto di 70 anni.  E i militari intervenuti sul posto, vista la situazione, hanno soccorso la poveretta, cercando di assicurarle una sistemazione in una struttura di assistenza. Tentativo andato a vuoto, anche a causa dell’ora tarda. A quel punto, di fronte al fatto che la donna avrebbe dovuto affrontare il freddo della notte per strada,  l’hanno portata in un albergo cittadino, dove il Maresciallo si è fatto carico di pagare tutte le spese, rimandando al mattino l’attivazione dei servizi sociali per una sistemazione dfinitiva. Ma di buon ‘ora la donna si è allontanata senza lasciare recapiti. carabinieri7-285x160

 

Be Sociable, Share!

3 risposte a Senzatetto trovata a dormire al freddo
Il maresciallo le paga l’albergo

  1. carlo Rispondi

    04/01/2017 alle 14:59

    Drammatico! Grazie al Maresciallo!
    Carlo Baldi

  2. Gianni Marconi Rispondi

    04/01/2017 alle 15:13

    Questo intervento è oltre l’immaginazione. Grazie Maresciallo.

  3. Mario Guidetti - tavolo Hemingway Rispondi

    05/01/2017 alle 11:12

    …l’Arma, i suoi uomini ci hanno dato l’ennesima dimostrazione del grande cuore che li anima. Dire loro “Grazie” è poco. In questa società “malata e disturbata” l’azione del Maresciallo alimenta la speranza. Dal tavolo Hemingway parte una proposta “Mettiamo a disposizione degli uomini dell’Arma, tanti piccoli (ma dal grande significato solidale) oboli da utilizzare in simili frangenti” perchè non è giusto che intervengano con risorse personali. I membri del tavolo sono disponibili. Se altri risponderanno “Sì” a questa proposta, proponiamo che Reggio Report apra il c/c “Un aiuto solidale per gli interventi umanitari dell’Arma” – I membri del tavolo Hemingway verserebbero subito….euro – mondo, vogliamoci bene

Rispondi a carlo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *