Senza patente, girava in Mercedes con quella del cugino (falsificata e revocata)
Arrestato “Leone Mendi”, imputato in Aemilia

20/1/2017 – Un cutrese di 40 anni che vive a Cavriago, imputato nel processo Aemilia e sorvegliato speciale, è stato arrestato dai Carabinieri di Correggio a seguito di un controllo in strada. Si tratta di Alfonso Mendicino, su facebook Leone Mendi, molto seguito nella comunità cutrese per i suoi video polemici girati immancabilmente in auto.

Alfonso Mendicino, su Facebook Leone Mendi

Alfonso Mendicino, su Facebook Leone Mendi

Mendicino è senza patente, ma guidava usando quella del cugino su cui aveva incollato la sua fotografia. Alla pattuglia dei militari che lo ha fermato avrebbe fornito false generalità, e di conseguenza è stato arrestato sul posto per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale, sostituzione di persona e altri reati.

Ieri 18 gennaio, poco prima delle 9, una pattuglia dei carabinieri  nel transitare nei pressi di piazzale Finzi a Correggio, notava un’autovettura Mercedes Classe B con vetri oscurati che a causa della sua andatura lenta ha insospettito i militari,  in considerazione che nella zona anche di recente si sono verificati furti su auto in sosta. Per questo motivo i militari provvedevano a fermare l’auto ed effettuare il controllo del conducente e dell’altro passeggero. Così. tramite le banche dati, hanno scoperto  che il documento di guida fornito dal conducente aveva una foto diversa da quella depositata alla Motorizzazione Civile.

In sostanza il sorvegliato speciale usava la patente del cugino, che ha il suo stesso nome e cognome. Peraltro il dopcumento era stato revocato nel 2011 dalla Prefettura di Reggio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *