Meningite, corsa alle vaccinazioni
L’Ausl ha attivato sei numeri telefonici speciali

10/1/2017 -Non esiste un’emergenza meningite,  né nazionale né tanto meno locale. Tuttavia i cittadini continuano a tempestare di telefonate l’Arcispedale e i centralini dell’Ausl per chiedere informazioni e appuntamenti per le vaccinazioni.
Per questa ragione l’azienda sanitaria pubblica reggiana diretta da Fausto Nicolini ha attivato da ieri dei numeri di telefono dedicati in ogni distretto proprio per le informazioni e le prenotazioni delle vaccinazioni che. com’è noto, sono gratuite per i bambini e gli adolescenti.
I numeri ai quali rivolgersi sono i seguenti:
Distretto di Reggio Emilia              0522 335749
Distretto di Correggio                    0522 837200
Distretto di Guastalla                     0522 837200
Distretto di Montecchio                0522 860200
Distretto di Scandiano                   0522 850433
Distretto di Castelnovo Monti
0522 617440

Questi i numeri di telefono  sono attivi dalle 8.30 alle 12.30 dal lunedì al venerdì.

In una nota, l’Ausl del reggiano conferma che «sul nostro territorio non ci sono fortunatamente segnali di allarme» e che comunque la vaccinazione «è raccomandata per i bambini e per i giovani»
«Per i bambini sono previste chiamate attive da parte della Pediatria di Comunità, è inoltre attiva la prenotazione CUPTEL per i bambini fino a 13 anni  non coinvolti nelle chiamate attive.
La vaccinazione è offerta attivamente (su iniziativa delle strutture pubbliche, ndr) anche  negli adolescenti.
La vaccinazione è consigliata anche nei giovani che  per motivi di studio o di lavoro vivono in collettività».
Invece la vaccinazione negli adulti non è raccomandata ed è a pagamento a meno che non siano presenti i fattori di rischio o patologie croniche che comportino una riduzione delle difese immunitarie (trapianto di midollo, splenectomia, immunodeficienza).
Le persone  con fattori di rischio vengono vaccinate con chiamata attiva da parte del Dipartimento di Sanità Pubblica e possono comunque rivolgersi al Dipartimento in qualsiasi momento».
Infine è gratuita sino dal 2015  la vaccinazione agli emiliano-romagnoli che si recano in maniera continuativa per motivi di studio o di lavoro in Toscana, regione colpita da un aumento significativo dei casi di meningite.

MENINGITE: CHI E’ PIU’ ESPOSTO, FATTORI DI RISCHIO, MORTALITA’

I ceppi di meningococco maggiormente diffusi in Emilia-Romagna sono sempre stati il B e il C; dopo l’introduzione nel 2006 della vaccinazione contro il meningococco C nel calendario vaccinale regionale, si è assistito a una riduzione dei casi di tipo C che, nel periodo post-vaccinale rappresentano il 22% di tutti i meningococchi, a una stabilità nei casi da sierogruppo B che costituiscono il 46% e a un aumento dei tipi Y e W135 che raggiungono rispettivamente il 13% e il 6% di tutti meningococchi.
Incidenza per età
La distribuzione dei casi per classi di età mostra un picco evidente nel primo anno di vita, con un tasso di incidenza calcolato nel periodo post-vaccinale pari a 6,1 casi per 100 mila. Nelle età successive si assiste ad un rapido calo dei tassi di incidenza che si attestano attorno ad 1,1 casi per 100 mila fino ai 4 anni di età per poi diminuire ulteriormente e avere un altro lieve innalzamento nell’età adolescenziale; bassa l’incidenza tra gli adulti e gli anziani.
I fattori di rischio
Le infezioni delle prime vie respiratorie o alcune immunodeficienze possono determinare un maggior rischio di malattia meningococcica. La presenza di fattori di rischio tra i casi segnalati è minima e riguarda circa il 14% dei casi ed aumenta al crescere dell’età. Nessuno, tra i casi registrati sotto i 14 anni di età,  presentava fattori di rischio.
Mortalità
La letalità complessiva delle malattie de meningococco è pari al 9,7% con una media di circa 1,7 decessi l’anno. I tassi di letalità mostrano una maggiore aggressività del microrganismo C (15,1%) rispetto al B (8,6%).

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *