Mattarella oggi a Reggio Emilia
accolto da un Tricolore di 1.797 metri

7/1/2016 – In una giornata serena ma gelida, col termometro affondato a -8°, Reggio Emilia riceve  il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per le celebrazioni del 220° anniversario del Primo Tricolore, a ricordo della seduta del Parlamento Cispadano che il 7 gennaio 1797 – nella storica assemblea riunita nel Municipio di Reggio Emilia adottò per la prima volta la bandiera Tricolore, diventato poi il vessillo dell’Italia unita. Mattarella parteciperà alle manifestazioni del mattino, in piazza Prampolini, in Municipio e al teatro Valli, poi nel pomeriggio sarà in visita privata a Casa Cervi a Gattatico.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La manifestazione si dipana in base a un copione ripetitivo, con la sfilata  delle autorità politiche del Pd, che non rende giustizia a un sentimento popolare di attaccamento alla bandiera cresciuto negli anni. Non mancano neppure le polemiche, in particolare per il cachet di cinquemila euro riconosciuto a Galli della Loggia per la sua prolusione al teatro Valli. Inoltre La Lega Nord annuncia per le 11,30 davanti al teatro Ariosto una protesta contro il presidente Mattarella “che non ha saputo difendere la democrazia” in quanto “unico ostacolo tra i citadini e il voto”. La manifestazione – annuncia il segretario emiliano Gian Luca Vinci – ha carattere regionale con la partecipazione di un centinaio di esponenti provenienti da tutta l’Emilia, in testa il capogruppo regionale Alan Fabbri.

 

Nondimeno la giornata è di festa:  il presidente Mattarella viene accolto  dal “defilamento” in città di un drappo tricolore di ben 1.797 metri, a ricordo proprio di quel 7 gennaio di 220 anni fa. Uno striscione che, simbolicamente, vuole contenere tutta la storia dell’Italia, anno dopo anno, con i suoi trionfi, le sue disgrazie, le molte cadute e le molte rinascite in un momento in cui come noi mai si fa sentire l’incertezza per il futuro del Paese e dell’Europa, in una crisi mai doma e nel pieno di una guerra dichiarata all’Occidente dal terrorismo di matrice islamica.

Molto atteso anche il concerto della banda musicale dei Carabinieri, alle 18,30 al teatro Valli

IL PROGRAMMA

Alle  ore 10.30 piazza Prampolini, inizio della Cerimonia alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, delle Autorità civili e militari. Onori al presidente della Repubblica, Alzabandiera ed esecuzione dell’Inno Nazionale.
Alle 11 Sala del Tricolore Cerimonia di consegna della Costituzione della Repubblica Italiana agli studenti (ingresso ad invito).

Alle 12.15 teatro Municipale Romolo Valli, piazza Martiri 7 Luglio, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, gli interventi del sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi; del presidente della Provincia di Reggio Emilia Giammaria Manghi, del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. Prolusione del professor Ernesto Galli della Loggia.

Ad anticipare il programma della giornata, dalle 10 alle 10.15, sarà il suono della Campana civica, a cura dell’Unione Campanari reggiani.

Alle  ore 11.30 piazza Gioberti defilamento del Drappo Tricolore di 1797 metri per le vie del centro storico. Iniziativa promossa da Associazione nazionale reduci di prigionia (Anrp) e Lions International distretto 108 Tb in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia (in caso di maltempo, la cerimonia sarà annullata).
Alle ore 15 palazzo Casotti – piazza Casotti 3, apertura inaugurale al pubblico del rinnovato e ampliato Museo del Tricolore e della mostra permanente “Novanta artisti per una Bandiera”, opere d’arte contemporanea ispirate al Tricolore italiano. Cerimonia promossa da Comune di Reggio Emilia.
Alle ore 15.30 Sala del Tricolore (piazza Prampolini 1): la Bandiera Tricolore e l’Inno. Cerimonia di consegna degli opuscoli “La bandiera Tricolore e l’Inno” a

tutti i presenti in occasione del 70° anniversario della visita dell’allora presidente della Repubblica Enrico De Nicola. Insieme con le autorità, saranno presenti alcuni ragazzi della scuola Mameli di Montecavolo. Questa cerimonia promossa dall’Associazione nazionale Comitato Primo Tricolore.
In forma privata Mattarella si recherà in vista a Casa Cervi.
Alle 18.30 teatro Municipale Romolo Valli, concerto della Banda dell’Arma dei Carabinieri (iniziativa promossa dal Rotary e dall’Arma del Carabinieri in collaborazione.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *