Legnate sui tifosi granata: nove Daspo e curva Sud vietata nel derby col Santarcangelo

28/1/2016 – Niente Santarcangelo, derby anticipato alle ore 12.30 con la curva Sud che potrebbe rimanere chiusa, e ieri la notizia dei 9 Daspo comminati dal Questore ai tifosi granata protagonisti degli episodi di violenza degli ultimi mesi, dai chiodi sparsi allo stadio Mirabello agli assalti ai pullman del Parma e del Venezia.
E’ bufera attorno agli ultras della Reggiana, che non ci stanno a passare per una tifoseria violenta e meritevole di punizioni così esemplari da parte dell’Osservatorio per le manifestazioni sportive.
Andiamo con ordine: ieri è arrivata la conferma dell’impossibilità per i residenti nella nostra provincia, di acquistare tagliandi per la gara di domani tra Santarcangelo e Reggiana. Nessuna sorpresa nell’ordinanza emanata dal Prefetto di Rimini, con il divieto di vendita che era già certezza ormai da un paio di giorni. Le novità principali, invece, riguardano lo spostamento del derby col Modena del 5 febbraio e i Daspo con perquisizioni nella mattinata di ieri.
LUNCH MATCH
La sfida con i cugini canarini, in programma domenica 5 febbraio al “Città del Tricolore”, è stata anticipata alle ore 12.30 proprio per contenere eventuali disordini. Il problema è che rimane il divieto alla vendita di biglietti per la curva Sud, imposizione che rimarrà tale, mentre si attendono ancora decisioni in merito ad una possibile chiusura del settore. In quel caso, potrebbero esserci non pochi problemi visto che 2000 abbonati granata sarebbero costretti a rimanere fuori dallo stadio nel giorno del derby.
La decisione, lo ricordiamo, arriva come “punizione” per i casi legati al pre gara del derby col Parma dello scorso 19 dicembre, e per la sassaiola al pullman di tifosi veneziani dopo la sfida di domenica scorsa a Reggio.

Come non bastasse, e è giunta la notizia che la Polizia ha identificato i tifosi della Reggiana protagonisti dell’assalto al mezzo dei supporters lagunari. Alle 6 del mattino, gli agenti hanno perquisito le abitazioni dei soggetti coinvolti, riconducibili ad esponenti della curva Sud; tre di essi avevano già ricevuto un Daspo, in ogni modo ne sono scattati nove, con sequestro di telefoni e computer per provare a ricostruire l’organizzazione dell’assalto. Uno dei nove ultras aveva in casa uno sfollagente telescopico, che è stato sequestrato; per questo motivo il soggetto è stato denunciato anche per porto di armi e oggetti atti a offendere. Tutti dovranno rispondere di lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive e danneggiamento. Infine, sono scattati i Daspo per i quattro ultras già denunciati per l’episodio pre Sassuolo-Vittorio Veneto di calcio femminile, allo stadio Mirabello, con lo spargimento di chiodi sul campo e danneggiamento delle serrature dell’impianto cittadino.

(f. po.)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *