La Grissin Bon non esce dal tunnel. Al Bigi vince la Pasta Reggia (85-86) dopo un overtime.

di Carlo Codazzi – Ancora zero vittorie nel 2017 per la Grissin Bon che ha perso dopo un overtime (85-86) con la Pasta Reggia Caserta al Bigi. La Reggiana ha ritrovato sul parquet Kaukenas e Della Valle che hanno dato aggressività alla formazione di Menetti, ma ancora arrugginiti, non hanno alzato il ritmo dell’attacco. Il migliore dei grissini e della partita è stato Riccardo Cervi che ha firmato una doppia doppia (15 punti – 14 rimbalzi) risultando anche il top scorer. Purtroppo, Cervi nel finale del supplementare ha fallito il tiro libero decisivo. Caserta ha avuto la meglio grazie anche alla zona adottata da Dell’Agnello per quasi 2 terzi di match.

La gara

La Grissin Bon è partita bene con un parziale di 5-0 tutti appannaggio del rientrante Amedeo Della Valle con 3/3 dalla lunetta e un canestro in area. I grissini che hanno patito la difesa a uomo ordinata da Dell’Agnello. Caserta ha coronato il mini inseguimento acchiappando la Grissin sul 10 pari dopo 2’30”. Match in equilibrio con Menetti che ha risposto a sua volta con marcature individuali. A 2’ dalla sirena di fine quarto Sosa ha segnato dalla distanza accendendo una mini fuga di Caserta sul 17-21 a suo favore. Nel minuto finale Reggio si è ritrovata e si è riavvicinata chiudendo la frazione sotto 21-22. Da annotare il fallo tecnico collezionata da Sosa (8 p. nel 1°q.) dopo 6’ che poi diventerà cruciale. Per Kaukenas 4’ sul parquet con 1 assist e 1 palla persa. Per Reggio ha pesato l’1/9 da 3.

L’attacco biancorosso ha funzionato meglio nel 2° quarto grazie ad una difesa ancora più aggressiva. Con Cervi sotto la plancia Reggio è volata al +7 (33-26) grazie ad una bomba di Lesic. Rimas e soci hanno tenuto il mini break di vantaggio fino alla pausa lunga, ma la nota eclatante è stato il 2° tecnico affibbiato a Sosa a 30” dalla fine del 2° periodo con conseguente espulsione dell’ex Sassari. Dell’Agnello ha tentato di arginare le penetrazioni avversarie ed è passato alla zona 3-2, ma a chiudere il quarto è stato un canestro da sotto di Lesic per il 45-37 a favore dei padroni di casa. Nel 3° periodo Caserta ha rallentato l’attacco reggiano con la zona e con il rientrante Bostic ha punto in avanti raggiungendo i rivali sul 54 pari a 3’ dalla conclusione. Ha serrato le fila alzando l’intensità difensiva la Reggiana e con un parziale di 5-0 confezionato da De Nicolao ha di nuovo allungato a +7 (59-54) con 1‘30” da giocare prima della sirena di fine frazione. Caserta pur caricandosi di falli si è riavvicinata (63-60) in vista del rush finale. Palpitante l’ultimo quarto con la fase offensiva reggiana inceppata dalla zona dei Dell’Agnello con Menetti che ha visto i suoi sorpassati (72-75)a 2’ dalla sirena finale. In un turbinio di emozioni la Grissin Bon è rientrata, poi Kaukenas ha segnato il canestro dell’illusione con una palombella delle sue (76-75) con 25”da giocare. Needham ha commesso il 4° fallo mandando Bostic in lunetta per l’1/2 che ha sancito i supplementari (76-76).

Saga degli errori nell’overtime che Kaukenas ha subito abbandonato con il 5° personale. Sorpassi e controsorpassi con Cervi in lunetta a 25” dal termine sull’84 pari. Solo 1 p. per il centro biancorosso con Caserta a prendersi i 2 punti decisivi con un bel canestro dalla media di Diawara: tabellone a segnare 85-86 con soli 2”46 per la Reggiana che ha perso l’ultimo pallone con un pasticcio tra Della Valle e Cervi.

TABELLINO

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – PASTA REGGIA CASERTA  85-86

Singoli Quarti:  21-22; 24-15; 18-23;  13-16;   ts    9-10

Progressivi :      21-22; 45-37; 63-60;  76-76;   ts  85-86

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Needham 12, Polonara 12, Della Valle 13, Strautins 5, Cervi  15, Kaukenas 8, Lesic  11, De Nicolao 9. N.e: Alessandro, Bonacini.  Allenatore: Menetti  Massimiliano.

PASTA REGGIA  CASERTA: Diawara 14, Sosa 13, Putney  14, Watt 11, Bostic 13, Cinciarini 6, Giuri 10, Cecere, Gaddefors  5, Cefarelli. N.e.:  Ventrone, Puoti.  Allenatore:  Dell’Agnello Sandro.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *