Il Bitcoin ha sfondato quota mille dollari
Inizio d’anno col botto per la criptovaluta che viaggia su internet

3/1/2016 – I Bitcoin sfondano il tetto dei mille dollari, per la prima volta dal 2013. Tra i fattori che hanno inciso sulla risalita, secondo gli analisti,  l’ampio utilizzo da parte di nazioni come la Cina, dove la criptomoneta che nasce e viaggia su internet  è usata in oltre il 20% delle operazioni di cambio. E proprio in queste ore Pechino ha annunciato nuove regole per i trasferimenti in valuta: dal luglio 2017 tutte le operazioni ‘cash’ sopra i 7.200 dollari dovranno essere tracciate.

bitcoin-record

 

Stando ai dati resi noti dalle piattaforme in cui la valuta è scambiata, la quotazione di mille dollari sarebbe stata raggiunta domenica, prima sessione di contrattazioni del 2017, per la prima volta dopo tre ani

Le quotazioni hanno raggiunto oggi i 1.029 dollari sulla piattaforma Bitstamp, per poi attestarsi attorno ai 1.015 dollari, ma a fare scalpore è l’incremento delle quotazioni dei Bitcoin nell’ultimo anno.
Negli ultimi 12 mesi la cripto-valuta ha infatti messo a segno un incremento di valore del 125%: le quotazioni quindi sono più che raddoppiate.

Lo scorso 23 dicembre il Bitcoin aveva superato il valore di 900 dollari. Creata nel 2009 da una persona il cui pseudonimo è Satoshi Nakamoto, il Bitcoin non è regolata da banche centrali o altre autorità finanziarie. Ha avuto un periodo di massima espansione fino al febbraio 2014, quando Mt. Gox, società con sede a Tokyo che gestiva oltre il 20% di tutte le transazioni scomparve dal web per bancarotta. Il numero uno della piattaforma, Mark Karpeles, è stato in seguito accusato dalla polizia giapponese di aver gonfiato i conti facendo leva su un presunto attacco hacker che di fatto aveva gravemente danneggiato la reputazione della valuta.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *