I vigili di Reggio salvano dalla morte
cucciolo incatenato e abbandonato

25/1/2017 – Gli agenti di Polizia municipale hanno ritrovato e salvato, nel pomeriggio di martedì 24 gennaio, un cucciolo di pastore tedesco abbandonato. L’animale era legato a una catena metallica all’esterno di un casolare abbandonato in via Manzotti 12.

Attirati dai guaiti disperati del cane, alcuni cittadini hanno segnalato la presenza dell’animale alla Centrale operativa della polizia Municipale di Reggio Emilia. Gli agenti arrivati sul posto poco dopo le 16.30, hanno accertato immediatamente le precarie condizioni del cucciolo, lasciato solo in un casolare disabitato, con una ciotola di acqua talmente stantia da risultare ormai marcia, senza cibo e con un vecchio tavolino come unico riparo dalle intemperie. Il cagnolino, forse nel tentativo di sfuggire alla prigionia, si era attorcigliato la catena alle zampe posteriori.

Il cucciolo incatenato

Il cucciolo incatenato

Il dolore provocato dalla innaturale posizione lo costringeva a guaire in continuazione. Verificate le condizioni del cucciolo gli agenti, dopo aver liberato il piccolo dalle maglie della catena e aver constatato l’assenza di microchip, lo hanno consegnato alla cure del canile comunale dove sarà visitato in attesa di adozione.

Proseguono le indagini degli agenti per dare un nome al responsabile del terribile gesto.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *