Genevier e Cesarini sono i direttori dell’orchestra di Menichini: “Bella vittoria, ma dobbiamo vivere alla giornata”.”

di Carlo Codazzi – Gael Genevier è stato il direttore d’orchestra di una Reggiana tornata, finalmente, alla vittoria: “Difficile dire chi è stato il migliore in campo? L’importante è aver vinto la partita – la risposta del regista granata -. Col cambio tecnico non è mai facile. Ci siamo messi a disposizione del nuovo mister cercando di focalizzare le sue idee e di metterle in pratica in campo. Abbiamo sbloccato il match con il filtrante di Riverola, bravi noi a creare questa situazione.

Gael Genevier nel post match.

Gael Genevier nel post match.

Siamo stati grintosi? In Lega Pro serve grinta se no è difficile con tutti. Avevo bisogno, a questo punto della carriera, di fare un salto di qualità e ringrazio il Lumezzane per avermi permesso di arrivare alla Reggiana che ha tutto ciò che cercavo. L’inseguimento al Venezia? Viviamo alla giornata pensando a essere cattivi in campo”.

Il “Mago” Cesarini ha sfoderato una grande prestazione: “Ho corso tanto? Piano piano sto ritrovando la brillantezza e le giocate – ha commentato -. Sono contento per la mia prestazione e di quella della squadra e sono felice per il gol. Ho giocato con grinta perchè ne serviva tanta per tenere palla là davanti. Gli applausi del pubblico romagnolo mi hanno fatto piacere. L’esultanza dopo il gol? Ho mandato un bacio a mia moglie”.

Alessandro Cesarini,il migliore in campo e autore del rigore dell'1-0.

Alessandro Cesarini,il migliore in campo e autore del rigore dell’1-0.

Sul cambio tecnico e sulle supposte colpe di Colucci il “Mago” non si è sbilanciato: “Mister Colucci ci ha guidato per 6 mesi e in un momento difficile mi ha convinto a venire a Reggio. Posso solo ringraziarlo. E’ finita così e adesso c’è Menichini che ci ha dato fiducia e noi abbiamo risposto con una bella gara che ci serve per ripartire. Ora ragioniamo gara per gara pensando solo a noi. Oggi abbiamo giocato un bel calcio facendo una partita anche di sacrificio, ma da adesso pensiamo al derby col Modena”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *