Dimore storiche da salvare Il Comune annuncia ispezione a casa Marchelli

Il Comune di Reggio procederà a un’ispezione a Casa Marchelli, dimora storica dl centro di Reggio Emilia, oggetto di un esposto per un presunto intervento irregolare: l’allargamento della porta di un garage che ha snaturato l’estetica della facciata del locale scuderie.
Sul tabellone dei lavori appare come richiedente il nome di Giovanni Ottolini, direttore del Centro Danza che vive a casa Marchelli, in via San Filippo.
L’annuncio dell’ispezione è contenuto nella risposta datata 26 gennaio dell’assessore alla rigenerazione urbana Alex Pratissoli all’interrogazione presentata
dalla consigliere comunale dei 5 Stelle Alessandra Guatteri.

La facciata dell"scuderie" di Casa Marchelli, dopo la demolizione delle vecchia porta e l'ampliamento (a destra)

La facciata dell”scuderie” di Casa Marchelli, dopo la demolizione delle vecchia porta e l’ampliamento (a destra)

A tutt’oggi – scrive Pratissoli – «acquisiti i necessari atti d’ufficio, sono ancora in corso le necessarie verifiche istruttorie atte a definire il caso in questione, non ravvisandosi comunque gli estremi per ritenere che vi siano state errate valutazioni da parte degli uffici comunali e precisando che risultano essere stati correttamente espletati tutti passaggi istruttori necessari (in primis, l’acquisizione del parere della Commissione qualità architetonica sul progetto)».
L’assessore ripercorre le tappe amministrative, a cominciare dalla richiesta di parere preventivo della Commissione qualità architettonica presentata il 24 maggio 2013 dalla signora Laura Luppi proprio «in riferimento ad una ipotesi di intervento su di un  fronte del fabbricato condominiale di cui trattasi, sito in Via S. Filippo, sottoposto al regime del Restauro Scientifico». I lavori tuttavia cominciano solo nell’autunno 2016, sino a quando il29 novembre scorso Edmo Gemmi e Luigi Pavarotti, condomini del fabbricato, non hanno presentato un esposto al Comune, ritenendo illegittimi i lavori in corso di esecuzione.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *