Violenza sessuale: arrestato chirurgo di 63 anni
Tra le sue vittime una ragazza reggiana

23/12/2016 – E’ agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale un medico chirurgo di 63 anni della provincia di Parma: secondo la Procura, che ha chiesto la misura restrittiva, il libero professionista, specializzato in medicina bariatrica ed estetica, sarebbe responsabile di almeno venti casi di abusi ai danni di proprie pazienti.

All’epoca dei fatti, una era anche minorenne: si tratta di una reggiana la cui difesa è stata presa dell’associazione La Caramella Buona, presieduta da Roberto Mirabile. Il suo caso è seguito dall’avvocato Donatella Ferretti. Gli episodi nel mirino della magistratura si sarebbero consumati tra il 2007 e il 2016 nello studio del medico o in strutture accreditate nelle quali il professionista ha esercitato. Le donne hanno raccontato di aver subito gesti a sfondo sessuale da parte dell’uomo che si sarebbe approfittato del rapporto fiduciario medico-paziente. Le indagini sono coordinate dal pm Daniela Nunno; l’uomo è agli arresti domiciliari.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Federica Rispondi

    23/12/2016 alle 17:39

    Come si fa ad approfittare così di donne con seri problemi? Anche questa volta complimenti alla caramella buona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *