Una doppietta di Kalinic abbatte il Sassuolo che perde 1-2 con la Fiorentina. Gazzola e Magnanelli ko.

di Carlo Codazzi  – Non ne va bene una al Sassuolo di quest’anno che dopo aver rimesso in sesto una situazione che stava diventando critica trovando un punto a Napoli e, soprattutto, la vittoria nell’ultimo turno casalingo contro l’Empoli, perde 2-1 nel primo Monday Night contro la Fiorentina al Franchi di Firenze.

Fin qui il risultato ci potrebbe stare non fosse che, oltre alla doppietta subita da Kalinic nel primo tempo alla quale ha risposto troppo tardi Acerbi per il gol neroverde a 15 minuti dalla conclusione, mister Di Francesco ha perso altri due giocatori per infortunio: Gazzola che ha subito una botta fortissima al bacino e Magnanelli il cui ginocchio preoccupa molto. In vista dell’anticipo di domenica alle ore 12.30, quando al Mapei Stadium arriverà l’Inter (e pure Peluso sarà squalificato), non sarebbe potuta andare peggio…

Di Francesco ha scelto il classico 4-3-3 con Defrel al centro dell’attacco e Ricci e Ragusa sulle ali. Viola subito pericolosi con Ilicic al quale ha risposto Pellegrini per il Sassuolo la cui fiondata ha sfiorato il palo. Al 10’ Badelj ha servito Kalinic a centro area e il centravanti con una splendida girata ha insaccato alle spalle di Consigli. I neroverdi hanno reagito e Acerbi con un colpo di testa ha sfiorato il pari costringendo Tatarasanu ad una miracolosa deviazione. Il portiere gigliato ha riscattato un errore precedente che poteva costare caro ai viola. In grosse difficoltà il giovane messicano Salcedo nella fila dei padroni di casa e proprio un errore del messicano ha innescato Sensi che ha calciato di sinistro mancando di poco il bersaglio. Nel finale di tempo la Fiorentina ha ripreso il controllo del gioco e ha sfiorato il raddoppio con Kalinic che ha perso il tempo per la deviazione vincente proprio davanti a Consigli. Il centravanti si è rifatto poco dopo mandando in rete il pallone colpito con un bellissimo colpo di tacco su assist di Chiesa. Al the viola in vantaggio 2-0.

Ad inizio ripresa conclusione fuori di Chiesa dopo una progressione personale. Al 58′ Gazzola è caduto sulla schiena ed è stato costretto ad uscire in barella lasciando il posto a Lirola. Il Sassuolo non cambiava ritmo, così Di Francesco ha  inserito Iemmello per Sensi per un super offensivo 4-2-4 con due attaccanti centrali e Ragusa-Ricci sugli esterni. Sousa ha risposto con Tello per Ilicic avanzando Bernardeschi. Il Sassuolo ha poi perso anche Magnanelli uscito pure lui in barella per una distorsione al ginocchio sinistro. Spazio, dunque, a Mazzitelli. Al 72,’ in contropiede, è stato Tello a divorarsi il 3-0 solo davanti a Consigli. Gol sbagliato, gol preso e il Sassuolo ha accorciato le distanze  approfittando di un flipper nell’area toscana, innescato da un Tatarusanu non impeccabile, con Acerbi a girare di sinistro nell’angolo per il 2-1. Sousa si è subito coperto inserendo un mediano, Sanchez, per Bernardeschi. Nel recupero Salcedo e Kalinic hanno sciupato due ghiotte occasioni per chiudere il conto prolungando la sofferenza dei tifosi viola durata fino al quinto minuto di recupero. Poi il triplice fischio di Fabbri ha liberato la gioia sugli spalti. Il Sassuolo si lecca le ferite in vista della sfida all’Inter dell’ora di pranzo di domenica prossima. Fare la formazione sarà un rompicapo per Di Francesco, più facile stilare la lista dei giocatori che necessitano delle cure del medico sociale.

TABELLINO

FIORENTINA-SASSUOLO 2-1 (pt 0-0)

Marcatori: 10’ e 40’ pt Kalinic (F), 31’ st Acerbi (S).

FIORENTINA: Tatarusanu; Salcedo, G. Rodriguez, Astori, Oliveira; Vecino, Badelj; Chiesa, Ilicic, Bernardeschi; Kalinic. A disp. Lezzerini, Dragowski; De Maio, Sanchez, Zarate, Tello, Cristoforo, Hagi, Perez, Milic. All. Sousa.

SASSUOLO: Consigli; Gazzola (16’ st Lirola), Cannavaro, Acerbi, Peluso; Pellegrini, Magnanelli (31’ st Mazzitelli), Sensi; Ricci, Defrel, Ragusa. A disp. Pegolo, Pomini; Lirola, Dell’Orco, Antei, Mazzitelli, Adjapong, Pierini, Iemmello, Matri. All. Di Francesco.

ARBITRO: Fabbri.

NOTE: ammoniti Salcedo, Kalinic, Astori e Peluso.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *